Avellino-Vis Pesaro 2-0: Sprizza gioia da tutti i pori Cuccureddu, coach dei lupi: “Siamo molto contenti di essere riusciti a conquistare la terza vittoria consecutiva. Abbiamo costruito numerose palle gol, che, però, sfortunatamente, non siamo sempre riusciti a concretizzare. Le condizioni del campo, molto scivoloso, ci hanno creato alcune difficoltà, ma tutto sommato va bene così. Sono contento di questa squadra.? Orgoglioso Lorenzini, trainer dei biancorossi: “Abbiamo capitolato solo a tempo scaduto. Ci siamo giocati la gara fino all`ultimo minuto e nel secondo tempo abbiamo anche sfiorato il gol del pareggio. L’Avellino ha creato molto, ma noi ci siamo difesi a denti stretti. Le condizioni del terreno di gioco ci hanno creato non poche difficoltà, in special modo nel primo tempo. Dobbiamo continuare con questo agonismo e con questa voglia di vincere.?
Benevento-Foggia 2-3: Amareggiato ma onesto Benedetti, tecnico dei campani: “Lo riconosco. Abbiamo disputato una brutta ripresa. Ci è mancata la razionalità, come pure la capacità di giocare per vie verticali e i guizzi necessari per smarcarci. Poi subire ben tre reti su punizione è davvero troppo. E’ Un risultato molto pesante. La squadra ha subito una inspiegabile metamorfosi dopo il loro primo gol. Eppure nel primo tempo ci eravamo ben comportati. Ma con un uomo in più ci siamo disorientati, impauriti. Occorre essere più attenti, sia nel saper gestire la palla che nel coprire eventuali distrazioni che possono verificarsi nei reparti.? Euforico Giannini, sulla panchina dei satanelli: “Una grande partita. E una bellissima soddisfazione. Però tutto il merito è dei ragazzi, che vanno elogiati in blocco per non aver perso la bussola nonostante il doppio svantaggio e l’uomo in meno. Hanno saputo tirare fuori la rabbia che avevano in corpo. La sconfitta interna subita contro la Samb gridava vendetta. Oggi abbiamo preso quello che meritavamo. La nostra forza è che tutti i ragazzi sono in condizione. Vorrei avere la squadra sempre così. Noi abbiamo una nostra filosofia di gioco e dobbiamo crederci.?
Chieti-Fermana 0-0: Recita il mea culpa Donati, allenatore dei teatini: “Chiedo scusa a tutti per l’espulsione. Anche se l’arbitraggio è stato negativo, io mi sono comunque comportato male. La gara è stata condizionata dal maltempo. Noi nel primo tempo l’abbiamo giocata benino, poi nella ripresa siamo calati. Buona la prestazione del reparto arretrato, ma la squadra deve ancora migliorare molto.? Loda i suoi ragazzi Cari, mister dei canarini: “ Voglio rivolgere i complimenti a tutti i ventidue in campo. Con un terreno di gioco come quello di oggi era davvero difficile giocare. Riguardo, poi, a quanto fatto vedere dai miei, posso ritenermi soddisfatto: la difesa non ha concesso praticamente nulla agli ai loro attaccanti e alla fine abbiamo avuto anche la palla del vantaggio con Bucchi. Il pareggio comunque è il risultato più giusto.?
Napoli-Cittadella 3-3: Ventura, alla guida dei partenopei: “Sono rammaricato per l’esito dell’incontro. In vantaggio di due gol pensavo di portare a casa la vittoria. Sapevamo di essere a corto di preparazione. E questo ritardo ci è costato caro. Presidente e pubblico ci hanno, però, fatto i complimenti.?Maran, al timone dei veneti: “Siamo partiti bene, trovando subito il vantaggio; poi, però, il Napoli ha reagito da grande squadra. A quel punto la gara si era messa male. Ma abbiamo trovato la forza, le energie e gli stimoli per reagire. E’ stato decisivo il gol del 3-2 a inizio ripresa. Il pubblico del San Paolo è stato commuovente. Questa città merita la serie A.?
Padova-Lanciano 2-3: Deluso Ulivieri, sulla panchina dei patavini: “Abbiamo affrontato una squadra ostica. Noi siamo stati comunque bravi a impegnarla con diverse conclusioni, anche se abbiamo peccato sotto il profilo della concretezza. Peccato.? Telegrafico Pellegrino, coach degli abruzzesi: “Sono soddisfatto per questa vittoria. Il Lanciano ha avuto più convinzione e si è dimostrato più vivace.?
Reggiana-Giulianova 5-0: Non si abbandona a facili entusiasmi Giordano, allenatore degli emiliani: “Dedico la vittoria al nostro ex presidene Chiarino Cimurri, morto poco più di un mese fa. I ragazzi hanno sorpreso anche me. Non ci credo ancora adesso. Comunque guai ad esaltarsi. Teniamo su la maschera, perché i nostri obiettivi non cambiano certo dopo una sola vittoria.? Per i giuliesi nessuno si presenta in sala stampa.
Spal-Martina 1-0: Puntuale Allegri, mister degli estensi: “A tratti abbiamo sofferto, ma ciò è normale. Il Martina è una buona squadra, che si è chiusa molto bene. Inizialmente abbiamo un po’ faticato, ma alla fine abbiamo trovato i giusti equilibri e la tranquillità necessaria per amministrare senza patemi la gara. E’ un segnale molto positivo.? Deluso Chiancone, trainer dei pugliesi: “Abbiamo trovato qualche difficoltà inizialmente, ma la partita, a mio avviso, è sempre stata in equilibrio. La Spal ha segnato sull’unica conclusione in porta. A mio avviso lo 0-0 era il risultato più giusto.?
Teramo-Sora 1-0: Pragmatico Foschi, coach dei diavoli: “Abbiamo lanciato il cuore oltre l’ostacolo. Questa è stata la nostra arma vincente. Una partita difficile, come previsto, contro un Sora aggressivo e determinato. Sono soddisfatto della prova fornita dai miei giocatori. Per ora è importante incamerare punti. Per il bel gioco bisogna aspettare ancora un po’…? Recrimina Capuano, allenatore dei laziali: “Partita dominata dal Sora per quasi tutti i novanta minuti. Abbiamo creato sei o sette palle gol e alla fine abbiamo perso per un episodio sfortunato. E’ stato un vero e proprio scippo calcistico.?
Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)