Aveva ben impressionato a Foggia, oggi si è riproposto come un giocatore capace di poter fare la differenza nel campionato di C1. Al centro del campo, affiancato dal giovanissimo Cigarini (oggi meno efficiente del solito ma sempre sulla sufficienza), Amodio sembra tenere sulle spalle l’intero equilibrio della squadra: centrocampista completo e duttile, sa difendere, non disdegna il contrasto maschio, ma anche quei piedi buoni che gli consentono delle giocate di precisione. Nel primo tempo, oltre che a spolverare via i palloni che i centrocampisti del Rimini provavano a passare ai vari Ricchiuti, Muslimovic e Docente, Amodio ha scompaginato anche l’assetto difensivo della squadra di Acori, proiettandosi sovente in sovrapposizione agli attaccanti e agli uomini di fascia. Amodio è poi calato nella ripresa, soprattutto per quanto riguarda la fase offensiva, ma il suo rendimento è rimasto eccellente per quanto riguarda le fasi di copertura. Da domenica prossima tornerà “Ringhio? De Rosa e per quanto riguarda il centrocampo potrebbero esserci delle sorprese: ma Amodio, in questo momento, sembra intoccabile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 515 volte, 1 oggi)