GROTTAMMARE – Si è svolta giovedì 23 settembre una conferenza stampa per presentare la partecipazione del Comune di Grottammare con un proprio stand all’Expo Workshop Borsa del Turismo e del Mare e al Salone dedicato alle Bandiere Blu e Arancione che si terrà a Pesaro dal 30 settembre al 3 ottobre. Erano presenti tra gli altri il Sindaco Luigi Merli, l’Assessore all’ Ambiente Marcello Capriotti, l’Assessore alla Cultura Enrico Piergallini. La Borsa del Turismo, concepita come manifestazione per operatori del settore e per visitatori generici, con l’obiettivo di promuovere l’oferta turistica del mare, vede nel proprio target espositivo la presenza di Enti Pubblici istituzionali quali Regioni, Province, Comuni, Associazioni, Comunità Montane, Consorzi e Agenzie Turistiche. Un’offerta turistica legata alla novità del settore, dell’enogastronomia e alle tradizioni del territorio. La fiera ripropone per il secondo anno consecutivo il Salone dedicato alle Bandiere Blu e Arancione, con i Comuni assegnatari dei prestigiosi riconoscimenti. Sarà un momento di riflessione e di preparazione del questionario 2005: ogni comune porterà la propria esperienza, darà i suoi suggerimenti, proponendo verifiche ed eventuali modifiche da introdurre.
Il Sindaco Luigi Merli, intervenuto alla conferenza di presentazione, ha rimarcato l’importanza dell’evento auspicando per la crescita della propria cittadina uno sviluppo di attività economiche in un progetto specifico di città. “C’è un’ampia sinergia in atto – ha spiegato il primo cittadino – tra il Salone che si occupa di ambiente e turismo e noi che come Comune promuoviamo le nostre sinergie attraverso l’associazione degli operatori turistici e quella dei produttori floro-vivaistici ornamentali, due emblemi di Grottammare e dello sviluppo sostenibile che la città si vuole dare. Lo sforzo dell’amministrazione per la promozione è quello di far evidenziare che non abbiamo solo il mare, ma anche una città che guarda al futuro all’ interno di uno sviluppo sostenibile; il turismo sarà alimentato dal modo in cui la città pensa di vivere il futuro, legato indissolubilmente a queste due aspetti che insieme possono farci emergere anche a livello economico?.
Sull’evento è intervenuto anche l’assessore alla cultura Piergallini: “Lo stand sarà completamente aperto sia alle associazioni sia ai singoli albergatori, ci sarà una nostra persona di fiducia che si prodigherà nell’accoglienza e che farà da mediatore con gli albergatori che lasceranno il loro materiale per fare promozione. La cosa interessante è che si è puntato su una cartellonistica che dà un’immagine di Grottammare particolare, con manifesti delle mostre di Fazzini e del cabaret, per dare una visione di una città che non si limita a posizionare uno stand con una bellissima immagine del paesaggio ma anche con una forte immagine di ricerca culturale?.
L’Assessore all’Ambiente Capriotti ha specificato che “il comune di Grottammare è sceso in campo perché ci siamo accorti che questa Fiera è un ottimo momento di scambio tra tutte le varie realtà delle Bandiere Blu e Arancioni. “Per noi è importante partecipare – ha concluso l’assessore – perché cominciamo a muovere le acque da un punto di vista interno per attirare turisti e per farlo è fondamentale coinvolgere tutte le associazioni?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)