Turismo. Stasera, presso la discoteca B&B di Gianni Iacoponi, l’Assessore alla cultura Bruno Gabrielli ha relazionato sull’andamento turistico dell’estate appena conclusa. I dati sono positivi perchè il decremento è stato minimo rispetto altre località turistiche, vedi Rimini, Riccione, per esempio. Non possiamo però fare salti di gioia anche perché si capisce bene che, in questi casi, sei hai poco perdi poco mentre il calo diventa più sensibile per chi ha molto. Chiaro? Dobbiamo comunque approfittare della situazione non facendoci ‘staccare’ più ed un cartellone unico per la Riviera delle Palme può contribuire sensibilmente in senso positivo. Un esempio: quando cinque paesi individualmente sconosciuti decisero di unirsi, programmare tutti insieme e chiamarsi ‘Cinque terre’, il beneficio è stato enorme. Ora il nome dei cinque paesi si conosce ancora meno ma l’0fferta turistica viene proposta complessivamente con notevoli benefici qualitativi e quantitativi ma, direi, anche psicologici. Se, invece, rifiutiamo il progresso e restiamo ancorati ad un campanilismo deleterio (San Benedetto è meglio di Grottammare e viceversa, Acquaviva è nostra e guai a chi ce la tocca…), non facciamo una bella fine sotto l’aspetto dell’economia turistica. L’assessore Gabrielli mi ha elencato qualche problema che un ‘cartellone’ unico comporterebbe. Io dico che non sono insormontabili. Intanto la tendenza di alberghi che diventano appartamenti sta prendendo sempre più piede.
Politica. Il sindaco di San Benedetto, Domenico Martinelli, ha ricevuto spinte da destra, sinistra, centro, in diagonale ma non si è spostato di un millimetro. Più che alle sue capacità diplomatiche deve dire grazie alla nuova Legge sui sindaci. Se c’era la vecchia opportunità di sfiduciare il sindaco e farne un altro all’interno del Consiglio, sarebbe saltato da un pezzo con il nuovo eletto disponibile… a tutto pur di avere l’onore della poltrona più alta. Conferma, a parte casi rarissimi, che gli attuali politici mettono davanti a tutto la ‘poltrona’. Chi è in maggioranza per paura di non essere rieletto, a chi è in minoranza, se schifato, la possibilità di dimettersi non gliela toglie nessuno. Non per niente quancuno in consiglio comunale, l’altra sera ha detto che la Legge del 1992 sull’elezione dei sindaci andrebbe cambiata. Io dico di no, i pro sono nettamente più dei contro.
Samb Calcio. L’entusiasmo è alle stelle, la squadra dà fiducia, la società anche. Domenica contro il Rimini un’altra prova del nove. Non pensiamoci e non diciamo ai ragazzi che devono ripetersi. devono continuare a giocare così. Liberi nella testa e nelle gambe. Buone notizie dal settore giovanile ora sotto la guida di Umberto Ventura. Il buon Gigi Voltattorni ci ha detto che fra non molto inizieranno a girare per tutti i campi della provincia per rimpolpare qualitativamente e quantitaivamente un settore vitale per una società come la nostra.
Cultura. Torna il premio letterario del Tascabile. Sta invecchiando ma non decolla. Perché? Forse è questione di Comunicazione con la C maiuscola. La Promozione dipende molto da chi la fa e non mi riferisco a spot pubblicitari più o meno azzeccati. merita sicuramente di più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 57 volte, 1 oggi)