MARTINSICURO – Una violenta rissa si è verificata la notte scorsa nella cittadina abruzzese in via Da Verrazzano. Due clan di extracomunitari hanno avuto un violentissimo litigio, scoppiato per divergenze sulla spartizione del territorio in cui far prostituire una trentina di nigeriane. Coinvolti nello scontro otto cittadini stranieri (tra loro quattro clandestini e uno in attesa di asilo politico) che si erano dati appuntamento in una via periferica di Martinsicuro: la situazione è presto degenerata e sono comparse spranghe, tirapugni e altri oggetti contundenti con cui gli otto si sono affrontati.
Sono stati gli abitanti della zona, preoccupati per quanto stava accadendo, a richiedere l’intervento dei carabinieri, che sono giunti in forze e hanno arrestato gli otto con l’accusa di concorso in rissa aggravata.
Tutti gli extracomunitari hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale di Sant’Omero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 712 volte, 1 oggi)