ALBA ADRIATICA – Clonano la carta di credito di un parlamentare (di cui non sono ancora note le generalità) e si danno a spese folli. Grazie a questa ‘trovata’, tre rumeni residenti ad Alba Adriatica (due donne e un uomo) per alcuni giorni se la sono spassata per negozi e locali della cittadina abruzzese, ‘bruciando’ quasi mille euro. Il deputato si è accorto di essere stato truffato solo dopo aver dato un’occhiata all’estratto conto della sua carta, scoprendo così d’aver fatto spese ‘impreviste’.
Il parlamentare ha subito provveduto a far bloccare la carta di credito clonata tramite la propria banca, denunciando contestualmente il fatto alla Questura. I tre malfattori, una volta scoperti, si sono dileguati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.523 volte, 1 oggi)