SAN BENEDETTO DEL TRONTO – ”Stiamo attentamente monitorando l’andamento dei prezzi dei prodotti agroalimentari, consapevoli dell’importanza che ha tale settore nell’ambito del sistema economico delle Marche”. E’ quanto ha dichiarato il presidente dell’Eurispes Marche, che ha sede a San Benedetto, Camillo Di Monte, in un momento particolarmente delicato per il settore agroalimentare.
”Il settore dell’agricoltura, anche nel nostro territorio, sta attraversando una grave crisi che dura da diversi mesi -ha spiegato Di Montea causa di un aumento indiscriminato dei prezzi che finisce con il colpire le fasce più deboli della popolazione e quelle a reddito fisso. Una situazione che ha portato alla pronta attivazione da parte dei Cocio, ossia Comitato di indirizzo e coordinamento del distretto agroalimentare, alla costituzione di un tavolo di concertazione al fine di individuare chi trae vantaggi ingiustificati dalla forbice tra i prezzi pagati agli agricoltori e quelli registrati al consumo sul territorio marchigiano”.
“E’ evidente – conclude Di Monte – che quando un prodotto arriva sui banchi di vendita a quattro, cinque volte il suo costo originario, e’ perche’, nei diversi passaggi, si affermano meccanismi di speculazione che producono un danno per produttori e consumatori allo stesso tempo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 189 volte, 1 oggi)