Una Samb “sudamericana? conferma la propria tradizione positiva allo Zaccheria: dopo Toneatto, Sonetti e Trillini, anche Ballardini espugna lo stadio foggiano, un’impresa che assume maggior rilevanza in quanto gli stessi dirigenti foggiani e la stampa locale non hanno eccepito nulla sul risultato finale. Tradizione confermata anche per quanto riguarda l’arbitro Herberg di Messina: tre partite nove punti! Mentre domenica scorsa la Samb aveva assunto un’impronta parmense, oggi invece è scesa in campo una squadra sudamericana: ben quattro extracomunitari in campo, di cui tre (Amodio, Bogliacino e Vidallè) al loro esordio con la maglia rossoblu. Ci ha stupito invece l’esclusione dall’undici iniziale di Marco Taccucci: mister Ballardini ha parlato di scarsa condizione, ma la nostra impressione è che si sia voluto dare un taglio definitivo all’era Gaucci, di cui il difensore umbro era l’ultimo superstite dai tempi della C2. Trecento i tifosi rossoblu al seguito (di cui la metà a torso nudo) che sono letteralmente esplosi al gol di Bogliacino. Non era facile oggi tenere testa ai seimila tifosi locali, alcuni dei quali polemicamente si erano trasferiti dalla curva nord ai distinti, evidentemente per una diversa opinione sulla società. Come l’anno scorso l’entrata di Martini ha cambiato il volto alla partita, ma al posto di Borneo oggi c’era Gutierrez, che ha sbagliato una facilissima occasione da gol. Grande soddisfazione per il portiere Spadavecchia, barese di nascita, e anche oggi imbattuto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 636 volte, 1 oggi)