SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La seconda giornata di campionato offre spunti interessanti. Le squadre della Riviera proveranno a porre rimedio dopo le altalenanti prestazioni di sette giorni fa. La classifica reclama punti importanti.
Il Grottammare, avanti di una giornata rispetto alle altre, ha il dovere di cancellare la sconfitta con il Mezzolara. In casa della Santarcangiolese basta ripetere la buona prestazione contro i romagnoli, mettendo più cattiveria sotto porta. Occorre la freddezza di squadra esperta e la volontà di squadra giovane.
Il Centobuchi fa il suo esordio davanti ai propri sostenitori. Riceve la visita del Mondolfo, sconfitto dalla Maceratese la settimana precedente. La vittoria, scongiurando temporali, sarebbe un segnale positivo per i ragazzi di Marocchi che ambiscono ad alti traguardi.
Derby al campo sportivo “Ciarrocchi”. Il Porto d’Ascoli di mister Teodori ospita la Ripa di mister Mascitti. Gara spigolosa sotto ogni profilo. I biancocelesti sono reduci da una pesante sconfitta contro l’Atletico Piceno, per cui fare bella figura in casa cancellerebbe la brutta figura dell’esordio.
La Ripa è scampata all’insuccesso ma il pareggio con il Petritoli ha il sapore della perdita, causa una condizione atletica imperfetta di molti uomini rappresentativi. Vincere significherebbe acquisire fiducia di se stessi.
L’Acquaviva, dopo essere riuscita a strappare un punto alla favorita Sangiorgese, proverà a conquistarne tre. In casa del Monticelli, Viscioni e Balletta hanno l’arduo compito di mettere ko la formazione ascolana con un pizzico di cinismo in più. Quello che contraddistingue i bomber di razza.
La sola squadra che può proseguire sulla strada del successo è la Cuprense. Sul proprio terreno di gioco, la Castoranese cercherà di rifilarle uno sgambetto. Tuttavia la squadra di Clerici può contare ancora su uomini d’esperienza come Rossi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 445 volte, 1 oggi)