(di Tamara Ciarrocchi)
SALSOMAGGIORE TERME – Pochi grilli per la testa, riservata come la disegnava sua madre Dorina, ma al tempo stessa determinata. La dolcezza di un babbà, la forza d´animo di un generale. E´ Camilla Ciarrocchi, fascia numero 64 di un esercito di fanciulle in corsa per il trono di Miss Italia che sarà assegnato dopo la carrellata dei quattro spettacoli televisivi in diretta il 15, il 16, il 18 e il 19. L´abbiamo incontrata a Salsomaggiore, nel tempio della bellezza. Si fa largo tra due ali di folla, il pubblico di Salso prima e di Tabiano poi, in attesa di vedere le cento fanciulle sfilare a bordo di Ferrari, Maserati e Lamborghini da capogiro, di certo solo un sogno per i comuni mortali.
Camilla, su un fiammante Testa rossa, ha fatto la sua parte. E via verso viale Romagnosi, viale Marconi, fino all´arrivo alle terme Respighi di Tabiano per la presentazione ufficiale a quelle migliaia di spettatori che, tra una cura inalatoria e l´altra, si sono goduti l´insolito sipario. Quando il conduttore Eros Cerreti ha chiamato al microfono Miss Bio- Etyc Marche, è salita sul palco, allegra e solare, salutando il pubblico che l´applaudiva. E la favola di questa giovanissima grottammarese, che è anche fidanzata di Jacopo Zenga, figlio dell´ex portiere dell´Inter Walter, continua……

Com´è iniziata quest´avventura?
E’ iniziato tutto per gioco, continuerò a prenderla come un gioco e finirà come un gioco. Sono giorni molto stressanti ma ne vale la pena. La cosa più emozionante di questa splendida esperienza è che sono arrivata a raggiungere un sogno qui a Salsomaggiore. Non ci speravo affatto.

E Jacopo come l’hai conosciuto?
Ci siamo conosciuti al mare. Proprio a San Benedetto. Abbiamo fatto amicizia sotto l´ombrellone. Così, per caso. Stiamo insieme da circa un anno e mezzo.

Chi ha fatto la prima mossa?
E´ stato lui ha fare il primo passo.

E´ qui a Salsomaggiore in questi giorni?. Non è geloso?
No, purtroppo con l´inizio del campionato è impegnato con la sua squadra, il Genoa. Ci sentiamo comunque spessissimo al telefono. Geloso? Un po´ si. Un po´ però. Mi ha anche regalato un diavoletto che tengo come portafortuna. Mi segue ovunque ed è come se fosse sempre con me.

Episodi simpatici che ti sono capitati in questi giorni?
L´altro giorno mi chiama al telefono mia madre Dory. Mi dice che avevo ricevuto a casa un regalo. Sorpresa. Erano due mie care amiche, Francesca ed Emanuela. Mi hanno inviato per regalo un cornetto d´argento con un biglietto che riportava la frase. “Per noi sei la migliore”. Sono state fantastiche. Un gesto che mi ha fatto molto piacere.

Quale traguardo ti piacerebbe conquistare nella vita?
Vorrei terminare il Liceo delle Scienze sociali a Ripatransone, la scuola che sto frequentando. Poi mi piacerebbe tanto continuare gli studi con la specializzazione in fisioterapia. Sarà difficile entrare in questa scuola visto che è a numero chiuso. Io ci spero lo stesso. E poi avrei anche un´altra aspirazione. Costruirmi una famiglia nel tempo. Sì, mi piacerebbe molto.

I tuoi genitori ti stanno sostenendo in questi giorni?
Mi appoggiano molto. Soprattutto mio padre Reno che stravede per me. So di essere la sua pupilla. Anche mia madre Dory mi adora. Ci sentiamo spesso al telefono e mi dà la grinta per affrontare ogni giornata nel migliore dei modi. Qui si lavora sodo. E´ bello avere vicino due persone così speciali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.377 volte, 1 oggi)