FOGGIA – Giannini, al debutto fra i professionisti, non nasconde l’amarezza «Ma è stato un buon esordio. Ci è mancato solo un pizzico di cattiveria» «Potevamo portare a casa l’intera posta, forse ci è mancato un pizzico di cattiveria, ma alla fine non posso che essere soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Certo, nel primo tempo c’eravamo in campo solo noi e le cose potevano andare diversamente, ma va bene così». Giuseppe Giannini non nasconde l’amarezza per una vittoria mancata, ma senza esagerare.
«Dall’altra parte – aggiunge – c’era comunque una squadra con alcune individualità che possono fare la differenza ed in effetti nell’unico momento a noi sfavorevole ci hanno castigato. Poi forse è prevalsa la paura di perdere. Ma, ripeto, va bene così. Un buon esordio».
Meno soddisfatto il patron del Foggia, Giuseppe Coccimiglio: «Non sono affatto soddisfatto del risultato, questa partita bisognava vincerla perché in campo c’eravamo soltanto noi. Vorrei capire che cosa è accaduto perché queste sono partite che non si possono assolutamente regalare. Una squadra come il Foggia non può permettersi il lusso di lasciare per strada due punti».
Se il patron lascia intravedere una leggera insoddisfazione, dall’altra parte Bruno Giordano rimarca i meriti del Foggia: «Attenti a sottovalutare questo pareggio, è vero che nel primo tempo abbiamo incontrato grosse difficoltà, però la mia squadra ha dovuto fare i conti con un inizio in salita e per di più contro una formazione ben messa in campo, agile, capace di dettare i ritmi. Secondo me per la Reggiana, al cospetto di questo Foggia, non è iniziata affatto male».
Per il croato Ban (ha procurato il rigore ed ispirato il gol), «l’esordio è stato decisamente positivo». «Forse – osserva – dovevamo essere più cattivi, ma sappiamo che si può fare meglio e questo è importante per il futuro».

Fonte: foggiacalciomania.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 199 volte, 1 oggi)