SAMB. Oggi è stata una giornata ricca di DisAppunti… rossoblù per il sottoscritto. Mi sono recato allo stadio per la prima gara di campionato con ancora negli occhi il secondo tempo contro la Fermana. Pensavo: se i ragazzi si ripetono, oggi sarà una giornata felice per tutti i tifosi della Samb, me compreso. E’ andata quasi così, i ragazzi in rossoblù hanno confermato pregi e difetti. Di più i pregi.
Al ritiro degli accrediti però la brutta sorpresa: la nuova società non aveva accreditato il fotografo del settimanale Riviera delle Palme (il giornale che trovate allo stadio con otto pagine dedicate alla formazione rossoblù), un giornalista e l’operatore video di www.sambenedettoggi.it (come i nostri lettori sanno, da un paio di mesi il sito è diventato un misto tra giornale, televisione e radio). Della partita con il Giulianova potete vedere le interviste video dei due allenatori, dell’avv. Ippolito e le interviste audio di quattro giocatori della Samb.
Una parentesi: il sottoscritto è Direttore responsabile di Riviera delle Palme News e Direttore editoriale del giornale on line www.sambenedettoggi.it.
Ma torniamo al DisAppunto: l’inconveniente dei mancati accrediti che, tranne quello video (prima non facevamo riprese) ci vengono concessi da sempre. La mancata concessione ci avrebbe impedito di fare i servizi che abbiamo poi fatto perché, tra una incomprensione e l’altra, tutto si è poi risolto. Mi auguro anche per il futuro.
Quale il motivo allora che mi ha spinto a riparlarne su questa mia rubrica? Uno solo: sia l’avvocato D’Ippolito che nei giorni precedenti avevo avuto di apprezzare per le sue doti manageriali, sia Mastellarini figlio, rispondevano alle mie proteste con tesi che non stanno né in cielo, né in terra, quasi facendo intendere che gli accrediti mi servivano per vedere o far vedere la partita e non per lavorare, facendo confusione tra le necessità giornalistiche e la mia famiglia o meglio il mio cognome.
Come potevano loro, nuovi dell’ambiente, fare affermazioni simili che non corrispondono assolutamente alla verità. Qualcuno deve aver dato loro suggerimenti sbagliati per farmi un dispetto o non so cosa. Ho pensato subito a Remo Croci che un paio di giorni aveva fatto alcune affermazioni riguardo agli accrediti che non avevo condiviso. Gli ho chiesto spiegazioni oggi a fine gara e ci siamo chiariti.
Chi può essere allora? Sicuramente qualcuno che vive a stretto contatto con la società. Qualcuno che non legge mai i giornali, né tantomeno internet; qualcuno che alla maniera dell’ex segretario della Samb Giancarlo Tacconi, tratta a pesci in faccia i sambenedettesi per una sorta di servilismo dannoso che non aiuta assolutamente i padroni del momento.
Mi starebbe anche bene ma la menzogna no. Specialmente quando mi si fa additare come persona scorretta quale il sottoscritto non è mai stato. Non ho le prove per fare il nome ma lo farò prestissimo se i miei indizi verranno confermati.
Scusatemi se stavolta i DisAppunti quotidiani hanno riguardato fatti personali ma quanto accaduto oggi mi ha fatto veramente male. Vi assicuro che non lo farò più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)