SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante la crisi politica che da troppo tempo ammorba l’operato dell’Amministrazione Comunale, il Sindaco Domenico Martinelli sottolinea con forza l’operato dei suoi uomini: “Il nostro è un patto con i cittadini che dal punto di vista delle realizzazioni è stato mantenuto.? Molti sono i progetti per San Benedetto del Tronto portati a termine o in corso di realizzazione senza, sottolinea il Sindaco, aver aumentato le tasse.
“Dal punto di vista politico – dichiara Martinelli – forse a causa del non brillante risultato elettorale, spesso si è passati dal confronto programmatico al conflitto personale. In attesa che i partiti trovassero di loro iniziativa una sintesi la confusione è aumentata, per questo sono io, ora, che dico basta! Abbiamo diciotto mesi a disposizione per rispettare gli impegni presi con la città, non possiamo aspettare altro tempo per giochi politici e diatribe tra persone per cui annuncio alcuni elementi imprescindibili che caratterizzeranno il nostro operato da qui in futuro.?
Chiede massima cooperazione tra le forze politiche di maggioranza, attraverso massimo dialogo tra Giunta e consiglieri comunali. Per migliorare la collegialità dell’esecutivo, si terrà, ad esempio, dopo la riunione del lunedì un confronto con i vari capigruppo, ai quali però, Martinelli, chiede di agire con più responsabilità. Lo stesso ordine del giorno sarà, d’ora in avanti, comunicato agli esponenti della maggioranza e potranno essere discussi i punti, prima del passaggio in Consiglio, alle Commissioni competenti. “Credo che il Consiglio Comunale ha il diritto/dovere di riprendere a pieno titolo il suo ruolo, quello di indirizzare l’attività amministrativa. I partiti dovrebbero fare un passo indietro, cercare al loro interno nuovi equilibri e lasciare operare i loro rappresentanti.?
Il Sindaco prende le redini della situazione e riconferma la composizione della Giunta, ma, in attesa dell’assegnazione dell’assessorato vacante, dichiara che potrebbero essere ridistribuite alcune deleghe. Sestri resta quindi al suo posto e si riconferma piena fiducia al prof. Bellagamba, il professionista incaricato di redigere il nuovo Piano Regolatore. Riguardo il P.R.G. comunque, vera e propria patata bollente dell’attuale Amministrazione, Martinelli si sente in obbligo di portarlo almeno all’adozione, ma già i malumori della maggioranza serpeggiano. Marinangeli, capo gruppo di Azione Indipendente, dichiara: ?Non discuteremo i progetti di Sestri, li ignoreremo e li bloccheremo in Commissione.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)