Como in C1 in soprannumero, Viterbese in C2 egualmente in soprannumero, ma anche ripescaggio dell´Ancona in seguito a un´accordo con la curatela fallimentare. Queste le decisioni, che saranno ufficializzate domani con un provvedimento a cui sta lavorando la segreteria federale, adottate in serata dalla Figc in un vertice che s´è tenuto alla presenza del presidente Franco Carraro dopo le decisioni del Consiglio di Stato che ha accolto i ricorsi di Como e Viterbese. In ogni caso, domenica la serie C giocherà regolarmente e secondo i calendari approvati martedì scorso dal consiglio federale (Como e Viterbese che non vi figuravano di conseguenza riposeranno) mentre toccherà poi alla lega di serie C riscriverli tenendo conto degli inserimenti. Per la C1 il girone A dovrà tenere conto anche della Fidelis Andria che il consiglio federale aveva ufficialmente promosso dopo la pronuncia del Tar che escludeva il Como. Più complicata la situazione in C2 dove, appunto, oltre alla Viterbese entra anche l´Ancona: la decisione è affidata alla Lega di C, ma la soluzione più probabile sembra quella di due gironi di 19 squadre. Il provvedimento dovrà essere successivamente ratificato dal prossimo consiglio federale che deciderà anche le eventuali modifiche da apportare nel meccanismo delle retrocessioni. (Ansa)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 228 volte, 1 oggi)