ROMA – La CAF, Commissione d`Appello Federale si è espressa così sulla vicenda del calcio scommesse: i punti di penalizzazione del Modena, inizialmente cinque, sono stati ridotti a quattro, mentre sono stati respinti quasi tutti gli altri reclami, compreso quello dell`ex azzurro Stefano Bettarini, attualmente alla Sampdoria.
Tra i ricorsi accolti da segnalare quello dell`ex tecnico del Siena Papadopulo, che si vede così annullati i 5 mesi di squalifica. Respinto il reclamo del procuratore federale contro il proscioglimento di Chevo e Siena, nonché di Del Neri e Sartori, ex allenatore e ds dei veneti, e di Ricci, ex ds dei toscani.
Altre sentenze: annullati i sette mesi di inibizione a Ricci e i sei mesi inflitti a un altro dirigente senese, Stefano Osti. Tra i giocatori confermati i tre anni di squalifica ad Antonio Marasco (ex Modena), l`anno a Generoso Rossi e i sei mesi a Roberto D`Aversa (Siena). Al Siena la Caf ha annullato i 30 mila euro di ammenda per le sanzioni inflitte a Papadopulo, Osti e Ricci, confermando invece i 7 mila per quelle riguardanti D`Aversa e Rossi.
Respinti anche i reclami del Pescara (contro i 5.000 euro di ammenda) e del giocatore Maurizio Caccavale (6 mesi di squalifica). Confermati i 3.000 euro di ammenda al Como e i cinque mesi di squalifica al giocatore Alfredo Femiano. Respinti i reclami di Benevento, Perugia ed Empoli contro le decisioni adottate nei confronti di Modena, Siena, Chievo e Samp, a seguito del deferimento del procuratore federale. Respinto pure il reclamo della Sampdoria contro i 15 mila euro di ammenda per responsabilità oggettiva nella sanzione a Bettarini. Hanno infine rinunciato ai reclami il calciatore Salvatore Ambrosino (Grosseto) e lo Sporting Benevento contro le dichiarazioni di incompetenza ex art. 23 e 37 del codice di giustizia sportiva.

Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 268 volte, 1 oggi)