SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Federico Olivieri, consigliere comunale dei DS per l’Ulivo, propone, per il prossimo Consiglio Comunale, un’interrogazione sull’aumento del costo del documento d’identità elettronico.
“Considerati – si legge sul documento – i continui proclami di questa Amministrazione, tutti volti a dimostrare che non sono state aumentate le tasse, e, ricordando che il nostro comune, a pieno titolo, è rientrato in quelle realtà che sperimentano la carta d’identità elettronica (per meriti degli uffici della passata Amministrazione) si chiede perché il costo della stessa è passato da cinque a dieci euro. Si sottolinea inoltre che il costo del duplicato è 25 euro e che nessun altro Comune sperimentatore ha fatto registrare un tale aumento”.
Il consigliere dell’opposizione chiede quindi come si giustifica questo aumento e se la maggiore entrata derivante dal raddoppio dei costi sia stata utilizzata in qualche altra voce del Bilancio comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)