SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In attesa delle richieste di Azione Indipendente, Martinelli ha la ferma intenzione di risolvere la crisi politica, in cui è piombata nuovamente l’attuale Amministrazione comunale, prima del prossimo Consiglio. Facendo il punto della situazione il nuovo gruppo potrebbe inserirsi nell’esecutivo e nelle partecipate senza creare dissidi. Si attende nei prossimi giorni una verifica sulla compattezza o meno dell’appoggio al Sindaco da parte della maggioranza, altrimenti, “capiranno anche i cittadini, è preferibile tornare al voto?.
La maggioranza sta attraversando uno dei momenti più difficili dall’inizio della legislatura: è una crisi risolvibile?
“E’ risolvibile se c’è il buon senso di tutti e se si lavora, come mi auguro, per il bene della città. Abbiamo avuto altri momenti critici e di dibattito aspro in seno alla maggioranza e li abbiamo superati, spero che anche questo caso, che effettivamente può essere considerato come il più delicato dall’inizio del mandato, venga presto risolto.?
Qual è il suo giudizio sulle divisioni interne di Forza Italia? Non crede che l’uscita dei quattro consiglieri provocherà ulteriori contrasti e tensioni nella coalizione?
“Non posso dare giudizi sui fatti interni ai partiti politici. Da quello che si è capito, mi è sembrata più una spaccatura per contrasti interni piuttosto che una volontà di mandare a casa l’Amministrazione o il Sindaco. Per risolvere qualche problema, credo che andrebbero viste con calma le motivazioni che hanno portato a questa scissione. Attendo a giorni le richieste ufficiali di Azione Indipendente, se potranno essere accolte sarò ben felice di farlo altrimenti vedremo come procedere.?
Sulle sorti dell’Assessore Pompei potrebbe avere dei ripensamenti?

“In seguito a questi fatti nuovi, il reintegro dello stesso Pompei potrebbe essere un po’ più complesso. Il nuovo gruppo consiliare pretende ovviamente un assessorato e, per il momento, Pompei è il vice coordinatore di Forza Italia; non credo che un suo reintegro possa quindi essere ben visto da Azione Indipendente. Dipende dalla posizione che lo stesso Pompei assumerà nei confronti della scissione. Confermo comunque, che la nomina di Assessore alla scuola, minori, famiglia e immigrazione avverà non prima del prossimo Consiglio Comunale, che mi prometto di convocare entro il venti. Ho imparato, in questi giorni, che in politica le situazioni si capovolgono giorno per giorno per cui posso solo garantire che gli Assessori ora in carica resteranno al loro posto e non intendo rimuovere nessuno. Il posto vacante verrà coperto, quasi certamente, da uno degli uomini che Azione Indipendente mi proporrà.?
Pensa che riuscirà a portare a termine il suo mandato?
Ho la ferma intenzione di portare fino in fondo il lavoro svolto. Spero solo di poter continuare a lavorare serenamente. Se non sarà così, sarà giusto restituire la parola agli elettori?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 350 volte, 1 oggi)