MARTINSICURO – Gli uomini del Nucleo operativo ed ecologico (Noe) dei carabinieri di Pescara hanno sequestrato ieri due impianti di produzione di calcestruzzi, del valore di 500 mila euro, appartenenti alla societa’ “Samica” di Martinsicuro, sono stati sequestrati . La ‘Samica‘ svolge l’attivita’ produttiva ed estrattiva su una superficie di 2 mila metri quadrati.
Il sequestro e’ avvenuto in seguito all’ordinanza, emessa dal Tribunale di Teramo dopo la segnalazione dei militari del Noe, avvenuta il 9 luglio scorso, che accertarono la mancanza di autorizzazione dello scarico di polveri di cemento nell’atmosfera. La Samica’, che occupa 95 dipendenti, potra’ continuare l’attività estrattiva e di frantumazione, che è risultata in regola.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 608 volte, 1 oggi)