Con trenta minuti di ritardo sull’orario ufficiale comincia l’ultima serata sambenedettese delle prefinali nazionali di Miss Italia. Dopo l’esibizione di alcuni artisti che hanno animato il palco con uno spettacolo in cui utilizzavano sugestive “armi infuocate” Ambra Angiolini fa il suo ingresso sul palcoscenico su di un sidecar.
E mentre il primo gruppo di ragazze rimaneva seduto ad interagire con gli ospiti (l’unica ospite presente è stata Roberta Gianrusso, attrice di “Carabinieri”; era atteso anche Roberto Farnesi ma ha dato forfait), il secondo sfilava.
Sono stati cinque i quadri moda creati dal coreagrafo-organizzatore Piergiorgio Del Moro e dedicate ad attrici italiane. Da Sophia Loren a Alida Valli, da Lucia Bosè a Anna Magnani per arrivare a Silvana Mangano con abiti di creatori di alta mda e di stilisti emergenti.
Dalle 23.30 Carlo Conti ha preso in mano lo spettacolo per dare vita alla diretta che ha proclamato le cento finaliste. “Questo è il secondo anno che conduco Miss Italia – ci ha detto poco prima di entrare in scena – Nella scorsa edizione abbiamo cercato di ravvivare la gara attraverso la formula dell’eliminazione, che è un po’ cattivella, ma che rende l’appuntamento al passo con i tempi. Le ragazze sono proprio un bel gruppo, devo fare i complimenti alla giuria che ha avuto il suo bel da fare a selezionarne solo 100!”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.116 volte, 1 oggi)