“Delirio di un uomo” è il dialogo in un caffè notturno tra un uomo condannato a morire per un male inesorabile e un viaggiatore che ha appena perduto il treno. L’abilità dialettica pirandelliana, oscillante tra virtuosismo e poesia, crea un clima rarefatto in cui il protagonista, sentendo ormai prossima la fine, dimentica se stesso e la propria sorte per vivere ogni sensazione come se fosse l’ultima. Affetto da un epitelioma, l’uomo analizza lucidamente le sue ultime sensazioni, evocando brandelli e suggestioni di vita comune. Nella solennità della sua solitudine, senza rimpianti né pentimenti, sembra aver raggiunto inattese consapevolezze su una vita che irrimediabilmente gli sfugge.
Il Teatro della Bugia, è tra i soci fondatori dei Teatri Invisibili. Nel corso degli anni ha caratterizzato il suo lavoro sull’incontro tra avanguardia e tradizione teatrale. Pierluigi Tortora ha lavorato nelle ultime produzioni dei Teatri Uniti con Toni Servillo, Iaia Forte e Anna Bonaiuto. Con questo spettacolo si chiude il ciclo di eventi legati a S. Benedetto del Tronto. Da mercoledì 8 l’appuntamento è per Porto S. Giorgio, dove sarà in scena “Teatri anatomici di Francis Bacon”, messo in scena dalla compagnia di danza Agar.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 405 volte, 1 oggi)