Emozioni di fine estate sono quelle che ci regala Acquaviva con la I° Edizione del Festival “Officina dell’arte”, creato da Federico Paci, Direttore Artistico della rassegna ed impareggiabile clarinettista, e da Andrea Infriccioli, Assessore allo Sport e Turismo. Da stasera, e fino al 7 settembre, quattro giorni di happening per l’incantevole borgo medievale. Ad inaugurare il Festival, sabato sera alle ore 21.00 nella Fortezza Medievale, sarà un’anteprima d’eccezione, “Bruciami”. Un cortometraggio, realizzato dalla regista Laura Muscardin e Produzioni Illuminati s.r.l., le cui riprese sono state effettuate nel suggestivo scenario di Aquaviva Picena. Concluderà questa prima serata, con un fuori programma, una coreografia del ballerino di tango Alejandro Aquino. Si continuerà a Piazza S.Nicolò, il 5, con il concerto “Ensemble di clarinetti?, eseguito da quattro studenti del Conservatorio “G.Braga” di Teramo, da Romeo Petraccia e Federico Paci.
Il 6 settembre, sempre a Piazza S.Nicolò (in caso di maltempo, tutti gli appuntamenti si svolgeranno nella Chiesa di San Francesco), saranno in concerto Massimiliano Pitocco al Bandoneon, Federico Paci al Clarinetto, Rosario Mastroserio al Pianoforte e Giovanni Rinaldi al Contrabasso con la partecipazione dei più importanti ballerini di Tango, Alejandro Aquino e Angelica Grisoni, su musiche di A.Piazzolla.
Il Festival si chiuderà, il 7, sempre alle ore 21.00, con lo spettacolo “Officina dell’Arte”, danze di tango popolare argentino. Inoltre, nei giorni dal 4 al 7, A.Aquino e A.Grisoni terranno uno stage di Tango figurato, a cui hanno già aderito 7 coppie (e non solo locali). Lo scopo del Festival, come chiarisce l’Assessore A.Infriccioli, è quello di creare un programma, che spazi dalla musica al cinema e alla danza, coinvolgendo personaggi noti nel mondo dello spettacolo. Un incontro speciale, a cui sarà dedicata, l’anno venturo, un’intera settimana. (a cura di Alessia Consorti)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 360 volte, 1 oggi)