SAN BENEDETTO DEL TRONTO – *Nell’interessante dibattito organizzato dall’Azione Cattolica a San Benedetto del Tronto, il Presidente della Regione Marche D’Ambrosio ha rivendicato una legislazione avanzata in materia di adolescenza e minori, che risale al 1995, prima di questo centrosinistra. Quindi nulla di nuovo è stato fatto su questo fronte debole e fragile, come lo ha definito lo stesso D’Ambrosio (presidente Regione Marche), ad eccezione del trasferimento delle competenze alle province. Secondo il Sen. Ciccanti, cofirmatario del primo DDL sul riconoscimento giuridico degli oratori, al fine di renderli idonei a partecipare alla ripartizione di fondi per le politiche giovanili, che il più delle volte vanno ad associazioni fantasma affiliate ai partiti al governo di centro sinistra, occorre che la Regione Marche approvi subito una legge di attuazione per riconoscere la funzione sociale ed educativa degli oratori.
Da qualche anno giacciono iniziative legislative dell’Udc in Regione, riguardanti il riconoscimento della funzione sociale degli oratori, alla pari di altre agenzie di attività rivolte al mondo dei minori e dell’adolescenza. I cattolici presenti in Consiglio Regionale dovrebbero far sentire con dignità la loro voce, approvando queste iniziative senza frustrazioni e subordinazioni alla cultura laicista e comunista che condiziona l’attuale governo regionale.

*Sen. Amedeo Ciccanti, Udc

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)