All’incontro, oltre al Sindaco, ha partecipato anche il vice-sindaco e assessore all’urbanistica, Adriano Bordoni. L’aver svolto una riunione così importante a Monteprandone è un chiaro segnale dell’Amministrazione Comunale, che oltre a mantenere fede agli impegni assunti con la popolazione, grazie alla dedizione e all’impegno del Sindaco, sta seguendo con attenzione il problema della realizzazione degli alloggi popolari nel territorio di Monteprandone.
Il sindaco ha più volte evidenziato che la richiesta di alloggi popolari è altissima, tanto da costituire una delle forme di povertà purtroppo emergenti anche nel territorio di Monteprandone.
Consapevole di tutto ciò, l’Amministrazione Comunale ha iniziato di buona lena ad adoperarsi affinché, in tempi ragionevolmente brevi, burocrazia permettendo, possano essere soddisfatte le richieste per i nuovi alloggi più urgenti.
Tutto questo è anche segnale di un mercato immobiliare dai prezzi elevati, anche per quello che concerne il canone degli alloggi, ormai non più sostenibile da numerose famiglie che si trovano in situazioni di precarietà lavorativa.
L’Amministrazione Comunale sta comunque cercando di alleviare queste nuove forme di povertà. “L’esito dell’incontro avvenuto in Comune, tiene a precisare il Sindaco Menzietti, ha avuto un risvolto positivo e incoraggiante per tutti: l’Istituto Autonomo Case Popolare di Ascoli Piceno, nella persona del suo Presidente Adriano Alberti, ha promesso un fattivo e concreto intervento nella frazione di Centobuchi, e a Monteprandone attraverso il recupero di alcuni edifici ormai fatiscenti, ubicati nel centro storico del paese.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)