Un poeta, Stefano Artissunch, ed un musicista, Daniele Longo, insieme per dar vita ad un monologo incentrato sulla figura di Egdar Allan Poe. Quattro racconti ed una poesia serviranno per ricostruire la vita privata e artistica dello scrittore, per rendere omaggio alla genialità inquieta del poeta al fine di evidenziare le luci e le ombre di uno spirito tragico, lirico e grottesco, drammatico ed estremo. Attraverso l’utilizzo di vari linguaggi espressivi e della musica dal vivo, Egdar Allan Poe viene reso in tutto le sue sfumature, dall’orrido al grottesco, dal macabro al lirico.
Stefano Artissunch si è diplomato alla Scuola di Teatro di Bologna e ha debuttato in teatro con Lorenzo Salvati; recita nel cosiddetto “teatro ufficiale” e nel 2000 inizia una significativa collaborazione con Giancarlo Sepe e Monica Guerritore. Daniele Longo è invece diplomato in organo elettronico e frequenta seminari di specializzazione musicali e teatrali; svolge attività concertistica con varie formazioni vocali e strumentali.
Lo spettacolo si svolgerà alle 21.30 presso il Teatro dell’Olmo di San Benedetto del Tronto, in via dell’Olmo 16, nella zona del vecchio Municipio. Essendo obbligatoria la prenotazione, si prega di contattare la segreteria dei Teatri Invisibili allo 0735.582795.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 486 volte, 1 oggi)