NAPOLI – A seguito del pronunciamento del Tribunale di Napoli che ha ravvisato un difetto di giurisdizione rinviando la questione al Tar del Lazio, la Federazione Gioco Calcio ha deciso di slittare al 3 settembre il Consiglio Federale. L`obiettivo è concedere del tempo a Napoli per trovare una soluzione per iscrivere il club partenopeo alla Serie C1.
A Gaucci però sembra interessare poco visto che ha deciso di alzare bandiera bianca. “Non ho mai voluto la serie C per il Napoli, ecco perchè non ho accettato alcuna proposta per la C – si legge su napolimagazine.com – E` una vergogna che il Napoli debba subire l`onta di andare in serie C. Dove sta scritto che altre squadre debbano essere ripescate al posto del Napoli? Il verdetto del giudice Mungo mi ha sorpreso, è stata una pugnalata alle spalle. Il Napoli è dei napoletani, dei tifosi, degli ultras, dell`Orgoglio Partenopeo. Questa decisione mi ha sconcertato. Mungo ha tradito i propri concittadini. Io mi sento napoletano, ho fatto tanti sacrifici ed ho fatto di tutto per salvare il Napoli ed invece lo abbiamo affondato con le nostre mani”.
Poi ha proseguito: “Al Tar del Lazio si gioca fuori casa; fuori casa ci sono i piranha. Sono mortificato per questa situazione, come lo sono i milioni di tifosi del Napoli. Ormai non ci credo più nella serie B, poichè giochiamo fuori casa. Se abbiamo perso in casa, figuriamoci fuori”.
Impossibile un accordo con De Laurentiis: “Non faccio accordi con chi vuole la serie C per il Napoli. Perchè non hanno preso il Napoli con 7 milioni di euro quando c`era il Lodo Petrucci? Il Napoli in serie C è una vergogna. Il Napoli ha meritato sul campo la serie B. Il Napoli è una delle squadre più importanti del mondo. La serie C è una mortificazione indegna. Se fossi riuscito a riportare il Napoli in serie B avrei fatto fare il giro del campo a Maradona ogni domenica allo stadio San Paolo. Senza la B lascio il Napoli poichè mi vergogno di vederlo nella polvere in serie C. I tifosi stanno dalla parte di chi vuole il bene del Napoli e non dalla parte di chi vuole speculare. Mi vergogno di quest`offesa fatta al Napoli e ai napoletani. Non ci hanno voluto dare la serie B per cattiveria o forse per vendetta. Il Tar del Lazio sicuramente darà ragione alla Figc. E` stata una manovra studiata per portare il Napoli in C1. Siamo napoletani, quando un napoletano affossa il Napoli c`è solo da piangere. Ci siamo uccisi tra di noi, è una vergogna. Abbraccio tutti i tifosi del Napoli”.

Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)