SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stata inaugurata il 28 agosto la Biennale Adriatica di Arti Nuove, un’esposizione che non punta a riordinare le opere d’arte secondo un preciso indirizzo tematico ma privileggiando le scelte e le motivazioni dell’artista. La fortunata edizione dello scorso anno dal titolo “Anno Zero”, lascia il posto all’edizione “Art Beats”.
Sono circa 100 gli artisti, provenienti da 25 paesi diversi, che espongono nelle sale del Palazzo dei Congressi e di Palazzo Bice Piacentini: le sezioni riguardano le arti visive, l’architettura, il design e la musica. Un ingresso suggestivo invita il pubblico ad entrare per godere della “catarsi spirituale” che l’arte sa offrire. Migliorata in qualitĂ  e quantitĂ  la Biennale punta a diventare il vero riferimento artistico della riviera.
Molti gli artisti presenti alla cerimonia di inaugurazione, da Christian Frisoni a Maria Carla Matii, insieme ai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, dal sindaco Domenico Martinelli al vice sindaco Pasqualino Piunti, oltre ad alcuni assessori comunali. L’evento, promosso dell’Assessorato alle politiche giovanili e organizzato dal direttore artistico Luigi Maria Perotti, si protrarrĂ  fino al 18 settembre. Gli orari di apertura del Palacongressi e del Centro d’arte contemporanea “Piacentini” sono dalle 18 alle 24.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 666 volte, 1 oggi)