LANCIANO – Sembrava tutto fatto, Chinaglia prima della gara di Coppa Italia contro il Teramo dei rossoneri abruzzesi aveva anche dichiarato “Chiamatemi pure presidente!? e invece pare che sia saltata l’operazione che avrebbe dovuto sancire l’investitura a presidente del lanciano di Long John.
E’ stato Riccardo Angelucci, attuale – e ormai possiamo dirlo, anche futuro – presidente dei frentani a svelare ieri pomeriggio l’inaspettato colpo di scena, ovvero il mancato arrivo del bonifico di 1,5 milioni di euro necessario per il passaggio di proprietà: “Ho aspettato fino all’ultimo istante – dichiara Angelucci – che la cordata rappresentata da Chinaglia (il duo De Angelis-Di Cosimo ndr) onorasse l’aspetto economico di un accordo raggiunto già da molto tempo. Non sono riusciti a rispettare le scadenze, che poi coincidevano con gli ultimi giorni del calcio mercato. Ne prendo atto e non posso che azzerare questa situazione. Lascio comunque aperta la porta – continua il presidente rossonero – a nuove forze imprenditoriali e devo anche dire che già alcune di queste si sono fatte avanti dichiarandosi desiderose di partecipare al nostro progetto?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 187 volte, 1 oggi)