SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Otto sono i giorni di preparazione nelle gambe del Porto d’Ascoli contro i quindici della Cuprense. Quasi una settimana di differenza di lavoro, eppure i biancocelsti hanno retto discretamente l’incontro. Parlando con il preparatore atletico Palestini, la parte aerobica e tecnica terminerà sabato. Da lunedì si inizieranno gli esercizi basati sulla velocità e di conseguenza scatti e allunghi.
La gara ha visto un tempo per parte, il pareggio è stato il risultato più giusto anche se le due reti incassate potevano essere evitate con una maggiore attenzione. Il Porto d’Ascoli ha dovuto fare a meno di Palanca, Gaetani, Spinosi e Filipponi Simone alle prese con leggeri infortuni, Marconi e Marconi Sciarroni.
Mister Teodori ha schierato un 3-5-2 con Straccia sulla destra libero di arretrare ed avanzare a seconda delle esigenze. La Cuprense ha risposto con il classico 4-4-2, in virtù di indisponibilità da parte di diversi titolari.
Il Porto d’Ascoli è partito subito bene affacciandosi per alcune volte in area per prendere l’esatta misura della rete. Allo scadere dei primi 45 minuti di gioco si è trovato sopra di due gol con una doppietta di Del Toro. Merito del collettivo che ha saputo far girare il pallone nella maniera corretta impegnando tutta la parte mediana del campo. Facili disimpegni per la retroguardia, con un Giorgini già in buona forma.
Nella ripresa è sopravvenuta la stanchezza ed è mancata un po’ di concentrazione, così la Cuprense ha raggiunto gli avversari. Se il Porto d’Ascoli non avesse concesso quelle ingenuità in difesa, avrebbe riportato la vittoria a casa. Tuttavia non c’è da disperarsi, queste partite contano non tanto per il risultato ma per limare imperfezioni in vista del campionato.
Sabato 28 agosto i biancocelesti giocheranno al “Ciarrocchi” una amichevole, probabilmente con il Centobuchi di Marocchi. Lo stesso giorno Cuprense e Campiglione si affronteranno per la seconda gara di Coppa. Sabato 4 settembre il Porto d’Ascoli giocherà in casa il terzo incontro di Coppa con il Campiglione. Al termine si saprà chi passerà il turno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 563 volte, 1 oggi)