NAPOLI – “Abbiamo ribadito alla curatela fallimentare la nostra posizione sul Napoli: scelgano loro procedure e il soggetto cui assegnare il titolo con le modalità che ritengono più opportune e più soddisfacenti per i creditori, fermo restando che il campionato cui si potrà iscrivere è quello di C1”. Lo ha detto Mario Gallavotti, responsabile dell’ufficio giuridico della Federcalcio, parlando con i giornalisti nella sede del Tribunale civile di Napoli. “La Figc – ha aggiunto Gallavotti – ha già mostrato la propria disponibilità in questo senso ed è pronta a rispettare l’impegno. C’è una X nel calendario di C1 che spetta al Napoli, ma il tempo a disposizione comincia ad essere stretto”.
Intanto i legali di Luciano Gaucci hanno formulato ufficialmente la richiesta di commissariamento della Figc per gravi irregolarità ai danni dei creditori.
Stamattina invece i tifosi si erano radunati davanti al Tribunale in attesa della ratifica del blocco dei campionati per la mancata iscrizione del Napoli in B. Circa 300 sostenitori partenopei erano all’esterno di Castel Capuano, dove si svolgeva l’udienza. Il popolo del tifo, riunito sotto la sigla Orgoglio Partenopeo, con sciarpe e bandiere, ha esposto di fronte all’edificio due striscioni. “B…o il nulla!!!? e “Figc: la legge non e’ uguale per tutti?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)