Il Porto d’Ascoli ha voluto completare la prima settimana di preparazione con un test amichevole. La Maceratese, militante nel campionato di Eccellenza, è stata scelta come avversaria visto il doppio ruolo di direttore sportivo che Giulio Spadoni ricopre in entrambe le società. La gara si è giocata al campo sportivo di Massignano dove i biancorossi stanno svolgendo il ritiro.
Il tecnico del Porto d’Ascoli Teodori ha schierato due formazioni diverse nei 90 minuti di partita. Nella prima frazione di gioco è scesa in campo quella che dovrebbe essere la formazione titolare con il giovane Marco Induti tra i pali (dolore alla coscia per Simone Filipponi). Difesa a tre con Capecci centrale, Alessandro Induti e Giorgini terzini, Palanca e Filipponi Sergio a giostrare il centrocampo con l’appoggio sulle fasce di Straccia e Mestichelli. Più avanti Cecchini a fare da spalla al duo d’attacco Del Toro, Sansoni Paolo.
Quello che ha impressionato, è stata la concentrazione della squadra del presidente Amante (presente all’incontro). I ragazzi si sono ben mossi in campo annullando la differenza di due categorie che le separavano. Il Porto d’Ascoli è apparso vivo benché possegga nelle gambe solo sette giorni di lavoro.
I biancocelesti hanno fatto girar palla il più possibile cercando l’appoggio di tutti i compagni. Continui sono stati i raddoppi sulle corsie esterne. Ciò ha creato maggior movimento tanto da condurre sotto porta Del Toro, Palanca e Cecchini. Anche la difesa ha mostrato una discreta padronanza senza andare in affanno. L’attacco ha un po’ stentato, ma c’è tempo per imboccare la via del gol.
Nella ripresa in campo sono rimasti soltanto Marco Induti e Giorgini. Spazio ai ragazzi della juniores. La Maceratese ha approfittato dell’inesperienza e della giovane età per rifilare tre reti. Tuttavia la squadra di Teodori ha evidenziato interessanti spunti, ci sono diversi giovani su cui fare affidamento per il prossimo campionato.
Il Porto d’Ascoli ha un appuntamento importante mercoledì 25 agosto. Prende il via la Coppa Marche che vede i biancocelesti impegnati in trasferta contro la Cuprense di Gianni Clerici alle ore 16, mentre l’altra avversaria ossia il Campiglione osserverà un turno di riposo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)