La Samb va a fondo e tocca probabilmente uno dei punti più bassi della sua storia, ma Alessandro Gaucci non ha di che preoccuparsi: oggi non ha comunicato ad Achille “Alfiero? Tommolini alcun suo pensiero circa la proposta di acquisizione formulata dall’imprenditore edile di Martinsicuro. Vende? Non vende? L’unico dato certo è che non sembra che Alessandro Gaucci abbia fretta di concludere la trattativa: altrimenti, con ogni probabilità, avrebbe dato a Tommolini una risposta nel giro di ventiquattrore.
Invece, come già lamentato da Fiorini, e come già intuito in occasione delle trattative di Buccilli e Anellucci, Alessandro Gaucci sembra essere più sgusciante dei potenziali compratori.
Adesso tra tifoseria, società e amministrazione comunale rischia di nascere un braccio di ferro molto pericoloso: e soltanto un rabbonimento di Alex Gaucci, che non può umiliare un minuto di più la città di San Benedetto, può sbloccare una situazione che rischia di portare ad un punto che già abbiamo conosciuto nel 1994.
Forza Samb?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 405 volte, 1 oggi)