Maglietta, pantaloncini e tanto sudore. Così si sono presentati i giocatori del Porto d’Ascoli al loro primo giorno di preparazione. Giunti puntuali all’appuntamento, si sono mostrati più motivati del solito. L’aver chiuso la stagione con l’uscita dai play off, sarà uno stimolo per il campionato che verrà.
Tutti in campo agli ordini del tecnico Teodori e del preparatore Palestini. Si è iniziato con brevi palleggi giusto per prendere confidenza con il pallone. Poi il mister ha diviso la squadra in due gruppi. Il primo ha dovuto sostenere 12 minuti di corsa percorrendo 300 metri di campo mentre il secondo gruppo stava effettuando esercizi di streching. In seguito è toccato anche al secondo gruppo fare la corsa e al primo fare streching.
Una volta valutata la resistenza fisica di ognuno si è passati alla partitella per inserire negli schemi anche i nuovi Spinosi e Meo. Assenti giustificati Morelli, Mestichelli, Marconi e Marconi Sciarroni. Paolo Cecchini ha smaltito l’infortunio che lo scorso anno lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco quasi tutto il campionato.
A vedere la prima sgambatura della stagione, oltre al diesse Spadoni, al direttore generale Calvaresi e ai dirigenti Fabi e Volponi, era presente anche il presidente Walter Amante. Ne abbiamo approfittato per scambiare qualche parola.
“La squadra non è cambiata” – ha dichiarato Amante – abbiamo fatto dei ritocchi per migliorare alcune lacune in difesa e in attacco. Il centrocampo è rimasto lo stesso, abbiamo ragazzi in abbondanza. Il nostro obbiettivo è quello di fare una dignitosa figura. Vogliamo dare una bella immagine del Porto d’Ascoli magari giocando un buon calcio”.
“Proveremo a fare il salto di qualità anche se sarà dura. L’importante è mettere lo stesso impegno profuso nella gara di ritorno dei play off a Capodarco contro la Futura. Si deve credere in ciò che si fa ma soprattutto si deve credere in questo gruppo. Poi vedremo se i risultati saranno dalla nostra parte. L’unico handicap rimane il campo ancora in terra battuta”.
La preparazione durerà tre settimane, tutti i giorni alle 18 al “Ciarrocchi” escluso la domenica. Prevista nel fine settimana una amichevole con la Stella in attesa dell’uscita dei calendari di Coppa Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)