SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Capitaneria di Porto la scorsa notte ha rimosso dalle spiagge libere di San Benedetto tutta l’attrezzatura balneare presente. 90 ombrelloni, 27 sdraio, 66 sedie e poi 14 lettini e 2 tavoli sono stati portati via con dei camion e posti sotto sequestro. Come é noto, non é possibile lasciare ombrelloni o altro materiale da spiaggia nelle ore notturne presso il tratto del litorale non affittato a chalet. Lo stabiliscono alcune disposizioni del Regolamento di disciplina del Demanio Marittimo emanato dall’Amministrazione Comunale. Si vuole così consentire a tutti l’uso delle cosidette”spiagge libere” e non soltanto a pochi furbi.
La Capitaneria aveva già da tempo informato i bagnanti di questo divieto ma sembra che sia servito a ben poco.
Ieri notte insieme ai militari della Marina anche il 1° Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera ha eseguito i controlli sulle spiagge libere rilevando infrazioni. A carico di ignoti, per il sequestro amministrativo dell’attrezzatura, sono stati redatti 4 verbali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 373 volte, 1 oggi)