In mattinata, in un’affollata conferenza stampa, è stato illustrato il programma del R.A.P. Camp, la campagna per il reclutamento che l’Esercito Italiano sta portando avanti nel corso dell’estate. Dopo Amatrice, 72 ufficiali dell’Esercito Italiano faranno tappa il 5 agosto a Grottammare, sul lungomare all’altezza della concessione n°39 ed il 7 agosto a Campofilone di fronte all’Ufficio Postale.
L’obiettivo della manifestazione è quello di informare e promuovere l’attività di reclutamento nell’Esercito.
Il comune di Grottammare e quello di Campofilone hanno dato la propria disponibilità all’evento, come ha sottolineato il vice sindaco di Grottammare Maria Cristina Costanzo, perchè “Non potevamo non collaborare con chi lavora per mantenere la pace.” Partecipazione condivisa anche dal sindaco di Campofilone, Ercole D’Ercoli, che ha sottolineato come i militari siano di fondamentale importanza anche nell’aiuto alle popolazioni in difficoltà.
“Il programma promozionale di reclutamento è oramai ancor più necessario dopo l’emendamento del Parlamento che ha sospeso la leva. Le esigenze sono cambiate: siamo passati dall’esercito di leva ad una legge che la sospende. Al giorno d’oggi gli scenari sono cambiati e risulta necessario un esercito fatto da professionisti. È proprio in quest’ambito che si colloca l’attività di promozione.”, commenta il Colonnello Giuseppe Falomi, comandante del Comando Reclutamento “Marche”. “Siamo già stati a Pesaro, Ancona, S. Benedetto: la promozione è importante per far conoscere le opportunità lavorative che l’Esercito offre.”
“Con la nuova legge parlamentare” commenta il Tenente Colonnello Marco Antonelli, direttore dell’Agenzia Pubblica Informazione e Promozione Reclutamenti, “bisognerà trascorrere almeno un anno in Aeronautica, nella Marina Militare o nell’Esercito Italiano per poter poi entrare nelle Forze di Polizia. Sono molte le opportunità di carriera all’interno dell’Esercito. Si va dai volontari in ferma breve a quelli in ferma annuale, senza dimenticare le scuole e le accademie militari.”
Nelle manifestazioni del 5 e del 7 agosto si potranno osservare alcuni dei mezzi dell’Esercito, assistere all’esibizione della Fanfara militare della Brigata Ariete di Pordenone, osservare da vicino il robot che riesce a far brillare gli ordigni esplosivi; allo stesso tempo ci si potrà informare delle attività dell’Esercito e per chi lo vorrà, si potrà fare domanda per entrare a farne parte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 581 volte, 1 oggi)