Gli alberghi di San Benedetto si tingono di verde. A partire dalla prossima stagione turistica, infatti, potrebbero usufruire del marchio di qualità ambientale di Legambiente, rispettando un decalogo di azioni sottoscritte dagli stessi albergatori.
Questa mattina la Giunta comunale ha approvato lo schema di protocollo d’intesa tra Comune, Associazione Albergatori “Riviera delle Palme? e Legambiente, che verrà poi sottoscritto dai tre partner sabato prossimo, presso il porto turistico, in occasione dell’arrivo a San Benedetto della Goletta Verde di Legambiente.
“Con questa intesa – spiega l’assessore all’ambiente Ruggero Latini – il Comune e gli albergatori si impegnano all’attuazione di dieci regole che consentiranno alle nostre attività ricettive di fregiarsi di un marchio di qualità ambientale denominato “Legambiente turismo?. Il marchio potrà così comparire sul materiale promozionale, agli ingressi delle strutture e costituirà un elemento di garanzia ulteriore per un mercato turistico sempre più orientato alla ricerca di strutture ecocompatibili?.
Gli albergatori attueranno delle azioni quali l’installazione di lampade a basso consumo, una gestione oculata dei rifiuti, il risparmio idrico, la tutela dei prodotti locali, la riduzione del traffico automobilistico.
“Quest’iniziativa- conclude Latini – ci darà anche un’ulteriore carta da giocare per ottenere i finanziamenti comunitari previsti dal programma “Interreg?, nell’ambito del quale siamo già Comune capofila per i progetti di turismo sostenibile. Con quei fondi potremo lavorare anche a programmi di formazione degli operatori turistici in direzione dell’ecocompatibilità, uno degli impegni che ci assumiamo con la firma del protocollo?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 447 volte, 1 oggi)