La delusione per la retrocessione subita due anni fa in Promozione, ha condotto il patron De Angelis a cambiare strategia. Il risparmio è stato il mezzo adottato per la politica di rinnovamento. Attraverso la diminuzione dei costi, la dirigenza ha potuto investire maggiori energie nel settore giovanile. Ed è proprio intorno a questi giovani ragazzi che lo staff societario ha posto le basi per il futuro dell’Acquaviva. La stagione passata è servita d’esperimento, il risultato è andato oltre le aspettative. Un sesto posto ad un passo dai play off.
Tesi confermata dal trainer degli arancio-celesti Luigi Travaglini “lo scorso campionato abbiamo rispettato i programmi adottando una linea nuova. Valorizzare i giovani è stato il nostro compito primario. Abbiamo assemblato una formazione con pochi elementi d’esperienza e molti ragazzi della juniores. Siamo riusciti a far esordire diversi ’84 e ’85, addirittura anche qualche ’86?.
“ Non ci siamo prefissati un obbiettivo particolare? – ha proseguito il mister – “l’intento è quello di far bene. L’anno scorso ci siamo riusciti raggiungendo la sesta posizione ad un passo dai play off. Per questa stagione, cercheremo di disputare un buon campionato senza eccessivi entusiasmi?.
Sul fronte mercato il tecnico Travaglini è stato chiaro “ abbiamo cambiato poco o nulla. L’intelaiatura è la stessa dell’anno passato. Abbiamo sempre una squadra molto giovane, in cui ci sarà spazio anche per altri ragazzi della juniores?.
Il ritorno del bomber Alessandro Viscioni è stata per volontà del mister “è stata una mia idea come quando ho voluto Balletta. A causa delle partenze di Santomo e Francucci per motivi extracalcistici, mi sono accorto di essere rimasto con due attaccanti più due giovani della juniores. Così ho chiamato Viscioni, che conosco bene perché ha militato con l’Acquaviva due anni fa. È sembrato molto contento di tornare. Non ci sono altre novità. La società ha adottato la politica del risparmio dopo aver speso tanto e pagato profumatamente i giocatori anni addietro?.
“Sono contento di essere stato riconfermato? – ha concluso il mister – “ho preso il patentino da allenatore quindi posso sedere ufficialmente in panchina non come la passata stagione. Sono tanti anni che sto ad Acquaviva e rimanere non può che onorarmi?. L’11 agosto inizierà la preparazione in sede.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 284 volte, 1 oggi)