Cronaca di un’ordinaria giornata politica a San Benedetto. La maggioranza di centrodestra ha disertato ‘in blocco’ ieri sera la seduta del Consiglio comunale, incentrata sulla destinazione dell’avanzo di bilancio 2003, già rinviata lo scorso 19 in segno di lutto per la morte del consigliere di An, Emidio Galiè. Un film già visto: i contrasti e le tensioni interne continuano ad imperversare nella Cdl, condizionandone le scelte e pregiudicando la normale attività politica-istituzionale della città.
All’appuntamento del Consiglio era presenti solo dieci consiglieri oltre al Sindaco Martinelli. Il presidente De Vecchis non ha potuto far altro che sospendere la seduta per mancanza del numero legale. Tra i ‘reduci’ della maggioranza da segnalare la presenza dei consiglieri di AN Rossi e De Vecchis e di Baiocchi del gruppo misto. Alcune defezioni anche nel centrosinistra. E proprio l’opposizione ha protestato vivamente per l’assenza ‘strategica’ della maggioranza: “La città e il consiglio sono stati umiliati per l’ennesima volta? ha accusato il capogruppo DS, Gaspari. “La crisi politica del centrodestra è evidente, eppure il Sindaco sembra non preoccuparsi di nulla, pensa solo a concludere il suo mandato?.
La ‘replica’ del consiglio comunale andata deserta ieri andrà in scena domani sera, in seconda convocazione, alle 20.30. La maggioranza ritroverà l’armonia in 24 ore?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 316 volte, 1 oggi)