Disagio, tanto disagio per quanti viaggiano in treno e devono scendere a San Benedetto.
Da quando sono in corso dei lavori di adeguamento della linea, senza Capostazione, molti macchinisti fermano il proprio treno a 100 metri dalla stazione. I viaggiatori, così, sono costretti a farsela a piedi percorrendo il marciapiedi o anche un tratto di binari e sotto il sole di questi giorni non è proprio il massimo della vita.
E’ successo oggi ma anche ieri e tre giorni fà. Le lamentele, c’era da immaginarselo, sono centinaia al reparto reclami della stazione.
L’ufficio del Capostazione rimarrà chiuso fino a settembre, quindi sino a quel momento, episodi simili potrebbero ripetersi.
Inoltre, i treni per Ascoli non partono o arrivano più a San Benedetto ma solo a Porto d’Ascoli e questo dai primi giorni di luglio e sempre per i lavori di sistemazione della ferrovia.
Il disagio provato dai viaggiatori è anche dovuto quindi al fatto che per raggiungere la parte sud della città, una volta arrivati alla stazione di San Benedetto, non possono più proseguire sempre in treno ma devono salire su un autobus di linea.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 172 volte, 1 oggi)