Maxi-aumento dei canoni demaniali, l’assessore Lorenzetti promette battaglia, dopo il rinvio ottenuto nelle scorse settimane: “Il traguardo raggiunto per lo slittamento del termine al 30 ottobre – afferma il responsabile della pesca- sull’aumento dei canoni demaniali non deve far abbassare la guardia. L’Assessorato insieme agli altri colleghi ha mantenuto gli impegni presi con gli operatori e con le associazioni di categoria nel gennaio 2004 seguito da un incontro con tutta la giunta in sala consiliare”.

L’assessore alla pesca annuncia anche l’intervento per la soluzione di questo problema con il capogruppo dell’UDC alla camera On. Luca Volonté: “Ha garantito il suo impegno nella modifica della normativa e ha rilasciato a nome del gruppo parlamentare (37 deputati) la seguente comunicazione ufficiale. Ho contattato personalmente l’on. Volonté affinché entro 30 giorni possa avere un incontro diretto con gli operatori economici di settore?.

Lorenzetti coglie l’occasione per tracciare un bilancio sulle iniziative adottate dall’Amministrazione comunale per il turismo: “A distanza di 6 mesi vorrei ricordare ciò che è stato chiesto e ciò che è stato fatto dall’amministrazione a sostegno delle attività produttive turistiche.La Fiba Confesercenti e la Confcommercio chiedevano: Impianto Gas Metano per i concessionari: Approvata convenzione Italgas e finanziati i lavori. Ripascimento dell’arenile. Effettuato con la concertazione fra Genio Opere Marittime e Regione. venerdì scorso si è avuto un ulteriore incontro con la Capitaneria di Porto per pianificare gli interventi anche per la stagione 2005. Scogliere. L’Amministrazione è intervenuta tempestivamente stanziando 180000 euro pari al 25 per cento dello stanziamento regionale. Siamo in attesa che la Regione ci comunichi ulteriori stanziamenti per finanziare tempestivamente la nostra parte, non ci tireremo indietro. Vorrei ricordare però che la nostra città ha consiglieri regionali eletti in Regione Donati e D’Angelo di centrosinistra che ad oggi non si sono resi incisivi nella politica regionale, anzi il primo è spesso assente da ogni pur minima azione politica”.

“Lungomare. Appaltati i primi lavori di 700 metri siamo già in grado di intervenire almeno fino a Las Vegas.
Le associazioni di categorie chiedevano con forza un intervento politico insistente sulla modifica normativa dell’aumento del 250 per cento sui canoni demaniali, anche su questo e sopratutto su questo non ci siamo tirati indietro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 99 volte, 1 oggi)