Può sembrare una mostra come tante altre, ma quella di Marcello Sgattoni rappresenta un evento raro per un duplice motivo: per il luogo in cui la mostra è allestita e per le opere, fortemente legate alla S. Benedetto marinara.

Le opere che Marcello Sgattoni ha portato al Torrione sono il suo personale omaggio alla città: dieci sculture, realizzate in terracotta policroma che rappresentano i protagonisti di S. Benedetto: la velara, il ragazzo che trasporta le casette, il ragazzino con il cagnolino, tutti personaggi che con i loro atteggiamenti rivelano le fatiche a cui le generazioni marinare di un tempo andavano incontro.

“Ho lavorato per un anno “due giorni al giorno?, spinto dall’amore che ho per questa gente? è il commento dell’artista alla sua personale. “A volte ho creduto di non farcela, ed è stato grazie al sostegno dei collaboratori che sono riuscito a finire le opere.?

Gli organizzatori della mostra sono Piera Nicita, Silvano Pizza e l’architetto Lola Lunerti, responsabile anche del progetto di restauro che ha riportato la Torre dei Gualtieri agli antichi splendori. “Partendo dalla mostra di Marcello Sgattoni bisognerebbe valorizzare il Torrione con eventi che lo possano far rivivere. La Torre rappresenta il contenitore ideale per manifestazioni e rappresentazioni?, commenta Lunerti.

E collocare gli avvenimenti culturali nel luogo simbolo di S. Benedetto rappresenta un valore aggiunto alle opere degli artisti che vi espongono; senza dimenticare che salire sugli antichi scalini della Torre per poi godere del panorama di S. Benedetto è uno spettacolo di cui turisti e residenti non si possono privare.

La mostra verrà inaugurata sabato 17 luglio alle 19.00 e sarà visitabile fino al 22 agosto dalle 18.00 alle 24.00. Ingresso gratuito. Info 338.8771658.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 187 volte, 1 oggi)