Il ritorno alla formula del concorso, molti ospiti comici e Serena Dandini nel ruolo di presentatrice affiancata da Savino Cesario: è questa la ricetta che il direttore artistico di “Cabaret Amore Mio?, Pepi Morgia, proporrà nei giorni del 6, 7, 8 agosto per la ventesima edizione del Festival Nazionale dell’Umorismo.

Ai personaggi più noti verranno affiancati i giovani emergenti che animeranno il concorso; i ragazzi sono stati selezionati sia sul territorio piceno, che nel corso di provini fatti a Roma al Teatro Ambra Jovinelli, diretto artisticamente da Serena Dandini.

Una formula leggermente diversa rispetto agli anni precedenti che punta a dare maggior spazio alla comicità. I quattordici concorrenti avranno a disposizione la prima ora della serata; il resto verrà affidato alla comicità e agli spazi musicali di numerosi ospiti.

Come ha sottolineato il sindaco Luigi Merli, “Se non si fosse sperimentata una nuova formula per il Festival, ci si sarebbe ridotti a fare una copia dei format televisivi. Grottammare ha rivendicato il suo primato per il Festival, e potrà rilanciarsi solo se riesce ad incentivare il modello del concorso.?

Tra i musicisti presenti spicca la “Wizz Orchestra?, ospite fisso delle tre serate: la Wizz Orchestra è composta da tre elementi che accompagnano Enzo Iachettti nel suo spettacolo itinerante e che conta la presenza del chitarrista di Fabrizio De Andrè. Interverrà anche il Trio Reno, storico gruppo di Drive In, presente televisivamente a Colorado Cafè.

Gli artisti che parteciperanno nelle tre serate sono Claudio Fois, Scontrino alla Cassa, Stefano Vigilante, Nando Timoteo e il prof. Puccini, autore di un libro sull’umorismo. Nell’ultima serata sarà presente anche il vincitore dell’edizione precedente del Festival, Domenico Zannuti. E così come nello scorso anno erano state lanciate le Velone, quest’anno saranno le danzatrici del vento a interrompere gli artisti qualora oltrepassassero il tempo a loro concesso. Tra i nomi delle ragazze, spicca quello di una sambenedettese, Paola Sguerrini, in arte Naima.

Il XX Festival Nazionale dell’Umorismo non si compone solo delle serate finali: comprende una sezione dedicata al cinema, che avrà luogo nelle serate del 30, 31 luglio ed 1 agosto. Quest’anno verrà reso omaggio a Nino Manfredi: sei film con protagonista l’attore romano saranno proiettati in prima e seconda serata al Giardino Comunale.

Degli artisti di strada animeranno le vie del centro, del lungomare sud e del borgo antico dal 3 al 5 e dal 9 al 14 agosto. Infine una mostra dedicata a Giorgio Gaber, curata dalla Fondazione a lui intitolata, arricchirà la scelta degli eventi in cartellone: ventidue pannelli fotografici verranno esposti al Museo di Illustrazione Comica.

Un agosto ricco per i turisti ed i residenti di Grottammare, che vedranno ampliata l’offerta di servizi oltre che con il Festival dell’Umorismo anche con due concerti significativi: Carlo Bonanni e l’orchestra intermusic il 14 agosto, i Negroamaro per il giorno di Ferragosto. E non bisogna dimenticare l’operetta, fiore all’occhiello dell’estate grottammarese, in scena il 12 agosto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 137 volte, 1 oggi)