…come aveva già preannunciato durante gli incontri con la cittadinanza, Menzietti ha subito provveduto a dar corso agli adempimenti previsti dalla normativa vigente, che disciplina il funzionamento degli Enti locali. Quindi, il 2 luglio 2004 alle ore 20:30, presso la sala consiliare, il sindaco ha convocato il primo Consiglio Comunale. Dato che ciò ha costituito la prima seduta pubblica ufficiale cui hanno preso parte tutti i consiglieri comunali eletti, l’atmosfera era proprio quella delle grandi occasioni, con un pubblico numeroso e attento.

Il Sindaco Menzietti ha iniziato i lavori dando lettura di una missiva inviata dall’ex consigliere comunale, Lucia Balestra, nella quale vengono sollevati possibili motivi di ineleggibilità alla carica di consigliere comunale circa l’avv. Meri Cossignani. Il sindaco ha dato lettura dell’art. 60 comma 6° del Testo Unico degli Enti Locali, Lg. n. 267/2000, da cui è emerso chiaramente che le motivazioni addotte dallo scrivente sono prive di fondamento giuridico, in quanto l’incarico di Giudice Onorario viene esercitato dall’avv. Meri Cossignani presso il Tribunale di Macerata, e non presso quello di Ascoli Piceno. Pertanto, non esercitando la carica nello stesso territorio provinciale in cui ricade il paese di elezione, cioè Monteprandone, non si ravvisa alcuna causa di ineleggibilità.

Interpretazione questa condivisa anche dai rappresentanti delle minoranze (consiglieri comunali Luigino Calvaresi, per la lista “Uniti per lo sviluppo” e Giuseppina Massi, per la lista “Polo per Monteprandone) che hanno convenuto nel sentire il consigliere comunale interessato, l’avv. Meri Cossignani. L’avvocato, dopo aver illustrato le motivazioni giuridiche circa la non fondatezza delle argomentazioni a suo sfavore addotte dall’ex consigliere Balestra, ha reso noto che, per correttezza morale, ha depositato le proprie dimissioni dall’incarico di Giudice Onorario. Esperite tali formalità, il sindaco ha proceduto al giuramento, leggendo la formula di rito di fedeltà ai principi della Costituzione della Repubblica Italiana.
Al termine di uno scrosciante applauso del numeroso pubblico, Menzietti ha voluto sottolineare la forza del momento, così forte per un neo sindaco che inizia la sua attività di amministratore nella pienezza delle sue funzioni.

Il prof. Bruno Menzietti, nonostante la visibile emozione, ha ringraziato la cittadinanza per la grande fiducia affidatagli. Ha affermato “Sarò il sindaco di tutti? e “Con impegno e dedizione affronterò le emergenze sociali che ho conosciuto sin dai da questi primi giorni di presenza quotidiana in Municipio. Esse sono: esigenze del mondo giovanile, disoccupazione, alloggi popolari, anziani, disabili e altre problematiche sociali”.
Un ricordo lo ha rivolto ai Sindaci che lo hanno preceduto ringraziandoli per il loro tempo dedicato alla cura e alla crescita della comunità di Monteprandone.

La nuova Giunta Comunale è composta da:

Adriano Bordoni – Vice sindaco e assessore all’urbanistica
Marino Lattanzi – Assessore ai lavori pubblici
Giacinta Maoloni – Assessore ai servizi sociali
Beatrice Poggi – Assessore al personale, commercio e istruzione
Romano Speca – Assessore al bilancio e tributi.

I consiglieri comunali Giuseppina Massi (Polo per Monteprandone) e Luigino Calvaresi (Uniti per lo sviluppo) hanno formulato gli auguri di buon lavoro al neo sindaco e alla nuova Giunta Comunale, affinchè ci si adoperi per la crescita della comunità.
A riguardo il consigliere Giuseppina Massi ha dichiarato “Eserciteremo un’opposizione ferma e costruttiva per il bene del paese. Nostante la presenza di due realtà diverse, riusciremo a trovare un minimo comun denominatore”.

Il consigliere Luigino Calvaresi, a tal proposito ha concluso dicendo: “Svolgeremo il nostro ruolo nel rispetto della volontà espressa dai cittadini. Ci vedrete concordi in quelle scelte che anche noi abbiamo indicato nel nostro programma, perché mirano allo sviluppo del territorio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)