Lettera firmata da GG
Caro Pier Paolo Flammini,

Ci risiamo, tormentone Samb !

Gaucci sì Gaucci no Gaucci vende, non vende…. Giocatori in fuga,
Imprenditori locali, cordate, chi li ha visti e chi potrà mai vederli!

Insomma ci risiamo con i tifosi che vogliono chiarezza, i giornalisti pronti a sparare “missili? (fanno il loro mestiere), ma il rischio sai qual è ??

Che se tiriamo e troppo la corda, la corda si rompe !
Poi non ci lamentiamo se qualcuno rimane “fuori della porta?, oppure si ritrova a pagare il biglietto d’ingresso !

Lo vogliamo capire che Luciano Gaucci, non ha nessun interesse di “sputare sul piatto con il quale mangia? ?

Lo vogliamo capire che se Luciano Gaucci, ammesso che voglia vendere la Samb, ed ammesso che qualcuno sia interessato ad acquistarla, farebbe come colui che prima di vendere la propria automobile la lava, la lucida………., per farla apprezzare e non deprezzare ??
A me sembra che quello che sta avvenendo tutto è meno che un imminente vendita: è la solita tattica… per scopi d’interesse personali.
Purtroppo questo è il calcio! Non facciamo i puritani con discorsi di attaccamento, di cuore…. Perché poi siamo i primi che al bar diciamo che il calcio è diventato uno schifo: forse San Benedetto è diventata un’isola felice?

Lo vogliamo capire che solo Luciano Gaucci, può comporre una squadra sia competitiva, che a ammazza- campionato, che mediocre (speriamo di no) questo in meno di in mezza giornata?

Lo vogliamo capire che se continuiamo a rompergli le scatole, succede come l’anno scorso quando di questi tempi iniziarono le stesse pressioni di oggi…. Poi via con la “fiera del giocatore?, con un allenatore senza futuro, via con Scandurra Zerbini e Bifini prima peggio dei brocchi, poi eroi rimpianti.

Se siamo così curiosi di sapere “presto, maledetto e subito?, il destino della Samb, mettiamo in preventivo qualsiasi cosa. Se invece aspettiamo le mosse ufficiali di Babbo Luciano, avremo tutto il diritto (dopo) di dire la nostra come tifosi. “Delirare? adesso, non fa bene a nessuno.

Voglio concludere affermando a chiare lettere che non ho risentimento contro i giornalisti, perché ripeto, fanno il loro mestiere e quando lavorano “al buio?, devono inventarsi cosa c’è oltre il buio, ma cerchiamo di avere tutti il buon senso i stare calmi e tranquilli, tanto babbo Luciano non si rimangia la parola, lui ci prova (per fini propri), ad intorbidire l’acqua, a “gettare la pastura?, l’importante è non essere boatti!

Ce seme capite ?

Un saluto cordiale

Leggo sempre con piacere il Vostro giornale, soprattutto perchè da sempre tifo Samb.

GG

E-mail firmata da Enrico
Gentilissimo sig. Flammini,
vorrei esprimere la mia opinione sul caos che sta regnando intorno alla Samb. E’ notizia di poco fa che la F.I.G.C. ha rigettato l’idea del fitto d’azienda del Napoli da parte di Gaucci e quindi questa gloriosa società rischia seriamente di fallire. Di contro Gaucci ha gia preannunciato che farà una miriade di ricorsi fino a quando non gli daranno ragione. E la Samb? Sempre più nel dimenticatoio con il mercato in stand by e con il rischio che inizino le prime amichevoli senza sapere nulla e con giocatori arrivati senza nessun costrutto e senso tattico. Eppure in mezzo a tutto questo caos io continuo a preferire Gaucci perché le varie alternative che si sono presentate via via in questi ultimi tempi si sono rivelati veri e propri bluff!
E’ chiaro che noi tifosi siamo in un momento di confusione assoluta perché non sappiamo che pesci prendere e dove andare a parare. Ci sentiamo un pò messi da parte a favore di interessi più grandi di noi. Basterebbe essere solo un po’ più chiari e che ci dicessero se non si trovasse un vero acquirente quali sarebbero i veri programmi.Invece qui si rimane nel limbo. Io invito quei tifosi che hanno contatti stretti con i Gaucci a farsi sentire e invitarli a farci sapere anche a noi qualcosa!
La ringrazio per la disponibilità

Enrico

Ringrazio innanzitutto i due nostri assidui lettori: è sempre un piacere leggere le opinioni di chi, di solito è dall’altra parte dello schermo. Da entrambe le e-mail emerge che i due tifosi vorrebbero “tenersi? Luciano Gaucci. Il problema è vedere se Luciano Gaucci vuole tenersi la Samb anche in mancanza di acquirenti. Sarebbe più facile venderla alle cifre che circolavano lo scorso mese di ottobre (sarebbe stata ceduta anche ad un milione di euro, contro i 2,5 milioni di euro attuali): se si chiedono quei soldi in cambio di pochissimi giocatori, vuol dire che non si è disposti a svendere e non si può poi scaricare sulla mancata vendita una gestione approssimativa. GG entra poi anche nella questione dei giornalisti: non mi interessa, in questo caso, difendermi o difendere la categoria: tuttavia proprio mentre leggevo la sua e-mail ho parlato con il direttore sportivo Adriano Polenta, che è presso il Quark Hotel di Milano per il calciomercato. Alla domanda se ci saranno, nei prossimi giorni, delle possibili novità in arrivo (oltre quelle in uscita come Napolioni, Cottini, Borneo, Martusciello, Camillucci, Gennari eccetera eccetera), Polenta ha precisato che il suo incarico e quello di altri dirigenti rossoblù non è al momento relativo alla stagione 2004-05 ma a quella appena trascorsa. Quindi si rischia che fra un mese la Samb non abbia neanche un segretario…

Cordialmente
Pier Paolo Flammini, flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 79 volte, 1 oggi)