Dopo la mostra su Leonardo da Vinci, su Raffaello, sull’antico Egitto, San Benedetto si appresta ad ospitare un altro grande evento. Saranno Michelangelo Buonarroti e le sue opere ad impreziosire la storica Palazzina Azzurra, nel cuore della Riviera, dal 9 luglio al 10 ottobre 2004. La mostra è stata organizzata dal Consorzio Turistico e dal Comune di San Benedetto in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati, ed è stata curata dalla dottoressa Lucilla Bardeschi Ciulich e Pina Ragionieri.

L’evento ha coinvolto tutto il territorio rivierasco. Una novità che ha sviluppato una forte sinergia con le zone limitrofe e i rispettivi comuni. Coinvolti, oltre a San Benedetto, Acquaviva Picena (Vicolo Trabucco), Campofilone (Teatro Comunale), Monteprandone (Centro Culturale Comunale palazzotto Parisi), Offida (Museo d’Offida), Ripatransone (Teatro Luigi Mercantili) e Grottammare (Teatro dell’Arancio).

L’intento è quello di vivacizzare il panorama culturale della Riviera arricchendo l’offerta turistica locale poiché c’è la necessità di rispondere ad una consistente concorrenza mondiale. La mostra è stata ben curata scegliendo pezzi di rara bellezza attraverso un percorso intrigante fatto di disegni e corrispondenza. In tal modo è possibile comprendere le vicende, i fermenti, la tensione morale ed emotiva che hanno alimentato la creatività di uno dei protagonisti più illustri del Rinascimento.

La mostra percorre, attraverso l’esame della sua grafia, la vita di Michelangelo. Si prende l’avvio dalle prime lettere e dalle poesie della giovinezza per giungere alla corrispondenza estrema dell’artista ormai novantenne. Le lettere e i disegni, rintracciabili nel periodo fiorentino, documentano l’impegno di Michelangelo in particolare intorno alla progettazione (e parziale realizzazione) della tomba di Giulio II e della fabbrica di San Lorenzo a Firenze. Nel periodo romano spicca l’emblema della sua arte, il disegno raffigurante Cleopatra , donato a Tommaso dei Cavalieri.

L’emozionante sequenza degli originali michelangioleschi è affiancata da una scelta di dipinti, miniature, bronzi, medaglie, incisioni, volumi a stampa che commentano il percorso biografico. Inoltre un ulteriore percorso espositivo interesserà la mostra. “ Gensis ?, così chiamato, è un viaggio fra i migliori scatti (50 immagini) del fotografo artistico giapponese Yukihito Masuura sulle opere del Maestro secondo una prospettiva più nuova (senza flash, senza tecniche moderne e artificiali).

A Grottammare, presso il Teatro dell’Arancio, ci sarà la proiezione del cortometraggio (tempo 15 min) di Michelangelo Antonioni “ Lo sguardo di Michelangelo? . Presentato con grande successo di pubblico (è durato più l’applauso che il documentario) e di critica all’ultimo festival di Cannes, prende spunto dal “ Progetto Mosè ? ossia dall’intervento di restauro sul Mosè e sull’intero complesso monumentale della Tomba di Giulio II. È stato costruito interamente nella contrapposizione tra lo sguardo del regista (unico personaggio) e quello di Mosè attraverso un gioco di risonanze visive e intellettuali, le quali creano un rapporto di silenzio tra Arte e Cinema.

ORARI
dal 9 luglio al 19 settembre
16 – 24.30

dal 20 settembre al 10 ottobre
9 – 13 / 15.30 – 20

BIGLIETTI
intero 7 euro
ridotto 5 euro
ridotto speciale scuole 3 euro

LUOGHI
Acquavia Picena Vicolo Trabucco
Periodo 9 – 13 luglio / 26 luglio – 10 ottobre
Orario 10.30 / 24
Tel 0735 / 765080

Campofilone Teatro Comunale
Periodo 9 luglio – 5 settembre
Orario 18 – 20 / 20.30 – 22.30
Tel 0734 / 932798 oppure 0734 / 932775

Monteprandone Centro Culturale Comunale Palazzotto Parissi
Periodo 9 luglio – 12 settembre
Orario mercoledì, venerdì, sabato e domenica 21 – 23
Tel 0735 / 710930 oppure 0735 / 71091

Offida Museo di Offida
Periodo 9 luglio – 5 settembre
Orario 10 – 12.30 / 15.30 – 19.30
Tel 0736 / 8880609

Ripatransone Teatro Luigi Mercantini
Periodo 9 luglio – 26 settembre
Orario 15.30 – 19.30
Tel 0735 / 99329

Grottammare Teatro dell’Arancio
Periodo 9 luglio – 10 ottobre
Orario dal 9 luglio al 19 settembre 16 – 24.30
dal 20 settembre al 10 ottobre 9 – 13 / 15.30 – 20

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)