A quanto pare neanche ai morti spetta il dovuto riposo. Secondo quanto si apprende dalla lettera che abbiamo ricevuto, si erano create le premesse necessarie, subito smentite, affinchè la salma di Leopardi venisse riesumata.

“Il coro di reazioni sdegnate che la stampa locale di oggi registra in merito alla vicenda della prevista riesumazione della salma di Giacomo Leopardi è davvero confortante, almeno per me. Ero stato infatti contattato dal signor Silvano Vinceti, che si qualifica come giornalista di RAI 2 ma che poi precisa di essere un programmista-conduttore, per verificare la disponibilità della Regione Marche a contribuire alla produzione della
trasmissione dedicata a Leopardi.

L’assoluto diniego di qualunque interesse della Regione per questa operazione e, anzi di preghiera di lasciar perdere, non mi avevano però del tutto tranquillizzato. Con il presidente Foschi e il sindaco Corvatta avevamo infatti espresso al giornalista la più totale ostilità dei nostri enti a quella operazione di insensata necrofilia, ma la risposta di Vinceti fu preoccupante.

Non solo sembrava esserci un interesse della famiglia, cosa per fortuna non vera, ma quel che preoccupa è che il Vinceti afferma di aver pronte due puntate che RAI 2 si appresterebbe a mandare in onda sui “segreti attorno alle salme dei grandi della nostra letteratura”: una su Dante e una su Petrarca. Per onferma, Vinceti mi ha consegnato una copia del suo libro ( Armando Editore) intitolato “L’Enigma Boiardo”.

Il libro descrive sommariamente la figura di Matteo Maria Boiardo e si sofferma , con tanto di foto e grafici, sulle operazioni di riesumazione e di analisi del DNA. Poiché dunque il personaggio sembra fare sul serio, sarà bene innanzitutto verificare con RAI 2 la fondatezza delle nostre preoccupazioni, perché, pur essendo questi i tempi in cui tutto può capitare, si fa davvero fatica a credere che qualcuno stia lavorando a queste trasmissioni.”

Nazareno Re, addetto alla comunicazione e alla cultura

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 144 volte, 1 oggi)