Gaucci vuole vendere la Samb a due milioni e mezzo di euro e, prima che il caso Napoli (è impegnato nel tentativo di fitto del ramo d’azienda per 5 milioni di euro a stagione) si chiarisca, e prima di dover cominciare a pagare gli stipendi dei calciatori e i tecnici per la stagione che sta per arrivare, la famiglia romana è molto attiva nel tentativo di vendere il club rossoblù.

Ieri, a Roma, Alessandro Gaucci ha incontrato alcuni imprenditori che vogliono capire se sia conveniente investire nella Samb Calcio. Non si conoscono i risvolti scaturiti dal colloquio, ma probabilmente non è stato trovato accordo neanche sulla parola perché, poco dopo il termine dell’incontro, Alessandro Gaucci ha chiesto informazioni a persone del suo staff circa le intenzioni di Dante Paterna, imprenditore abruzzese titolare della Euro Cellulari e già sponsor di quel Roseto Basket che, approdato in A1, era di proprietà di Enzo Amadio, altro nome ricondotto nell’ultimo anno a possibili trattative di acquisto della Samb.

Tra Paterna e Alessandro Gaucci ci sono già stati dei contatti nei giorni scorsi: dall’Abruzzo hanno fatto sapere a Gaucci di essere “interessati? all’acquisto della Samb, anche se Paterna guarda con attenzione anche alla possibilità di acquistare il Pescara Calcio. Ad ogni modo, se l’affare si concluderà, Paterna non avrebbe bisogno di soci locali (sembra che abbia possibilità economiche non indifferenti: tra l’altro ha sponsorizzato la spedizione dell’Italia al recente Campionato Europeo in Portogallo).

I tifosi attendono con ansia: anche perché, se Gaucci non dovesse acquistare il Napoli, chi esclude un suo improvviso ripensamento?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 278 volte, 1 oggi)