AVELINO – E’ ufficiale: come anticipato, la famiglia Pugliese ha rilevato l’Avellino Calcio dalle mani di Pasquale Casillo. Nei prossimi giorni verrà svelata la programmazione tecnica della nuova società, che verrà assistita dalla Gea. Il nuovo allenatore potrebbe perciò essere l’ex Messina e Martina, Vincenzo Patania anche se non si esclude un ritorno di Gaetano Auteri.

TERAMO: Proseguono le numerose trattative di mercato intavolate dal sodalizio biancorosso nelle prime settimane della calda stagione. Il presidente Malavolta ed il nuovo ds Traini sono, infatti, attivissimi nell’opera di costruzione di una squadra che possa tornare, nella prossima stagione, a rivestire un ruolo da protagonista. L’obiettivo primario pare essere Cardinale dell’Acireale, particolarmente apprezzato da mister Zecchini. Si lavora, inoltre, su una serie di scambi con la Reggiana(Longo e Manca per Pedotti e Anaclerio) e con la Spal (Marco Aurelio per Tatti). In evoluzione la complicata questione Calà Campana (Paternò). Intanto appare sempre più improbabile che l’attaccante Deflorio continui a vestire anche per il prossimo anno la maglia del diavolo.

VITTORIA – Un summit importante nello scorso week-end ha delineato il futuro del Vittoria. Dezio, Sotera e Orlandi hanno a lungo parlato del Vittoria del prossimo anno. Il 4-4-2 che ha in mente il tecnico reggino passerà attraverso una grande rivoluzione dell’organico, del quale non fanno più parte Pisano e Anastasi. Il reparto arretrato ed il centrocampo dovranno essere ricostruiti ex-novo mentre al momento in attacco non è partito nessuno: Cappuccilli, Clemente e Pisano non sono partiti. Anche il portiere Petrocco alla fine dovrebbe restare. Per il resto, saranno fondamentali i giorni dell’avventura milanese che vedranno impegnati Dezio e Sotera, che insieme cercheranno di allacciare contatti con tante società per costruire la nuova squadra.

ACIREALE – Stretta finale: dentro o fuori. In queste ore si decide il futuro dell’Acieale. Pietro Lo Monaco, rappresentante di Pulvirenti, e la cordata siciliana che si è fatta avanti per prendere il club, si incontreranno per chiudere l’affare. Pulvirenti sembra avere abbassato di molto le pretese, ma comunque vada non scenderà sotto il tetto dei due milioni di euro. Sarebbe inferiore l’offerta della controparte, ma inevitabilmente nelle prossime ore dovrà esserci una risposta definitiva: difficilmente la fumata sarà grigia.

PESARO – E’ una corsa contro il tempo quella che viene fatta in queste ore a Pesaro per raccogliere tutta la documentazione necessaria all’iscrizione al campionato. Frenetiche consultazioni per trovare la fideiussione di 207mila euro, ma preoccupa anche la raccolta delle ricevute liberatorie: alcuni giocatori si sarebbero rifiutati di firmare, addirittura Criscuolo ha messo in mora la società per vedersi corrisposte le mensilità arretrate. In questo quadro è difficile che la Vis possa uscire da vincitrice, a meno che la chiacchierata cordata che starebbe lavorando nell’ombra non piazzi il colpo a sorpresa nell’ultimo minuto utile.

FERMO – Sta tutta nel reperimento della fideiussione la verità: se Battaglioni riuscirà a trovarla nelle prossime ore, la Fermana potrà dirsi iscritta al prossimo campionato. In caso contrario, discorso inverso: la Fermana rimarrà fuori dalla C1. Sembra, infatti, che il presidente dei canarini sia riuscito a raccogliere liberatorie ed il resto della documentazione – tra l’altro il bilancio della Fermana non ha mai fatti rilevare particolari problemi – senza però il documento più pesante, e cioè la fideiussione da 207mila euro. Nelle prossime ore la verità: il numero uno marchigiano spera in un aiuto del Comune.

PESCARA – Altro contatto, importante, tra Paterna e Olivieri per il coinvolgimento in società dell’imprenditore teramano. Sembrano in totale sintonia il vecchio e il nuovo gruppo, tanto che già nella prossima settimana ci saranno sviluppi importanti. Paterna è sempre molto equilibrato e non sembra essere uno dei tanti interessato a farsi pubblicità. Ecco perché Scibilia ed Olivieri sono ottimisti sul fatto che l’affare possa realmente andare in porto. Successivamente, si dovrà anche cominciare a parlare della squadra che dovrà affrontare il prossimo campionato di C1 o, in subordine, quello di B in caso di ripescaggio. Di Mascio quasi sicuramente verrà riconfermato, la squadra invece è da rifondare.

CHIETI – Il sorpasso di Giovanni Pagliari. A meno di sorprese, sarà lui il nuovo allenatore del Chieti, e Buccilli dovrebbe annunciarlo nelle prossime quarantotto ore. Il fratello dell’ex tecnico Dino, dovrebbe battere in volata un altro ex allenatore teatino, Ettore Donati, lo scorso anno alla Val di Sangro. A far pendere il piatto della bilancia dalla parte di Pagliari è il programma basato sui giovani e sulla valorizzazione di talenti visto che Buccilli non investirà molto nel Chieti 2004/2005. Presto l’annuncio, ma non dovrebbero esserci sorprese. Insieme a Giovanni a Chieti arriverebbe a lavorare anche il fratello Silvio come direttore sportivo.

LANCIANO – In settimana arriveranno le prime novità in ambito di campagna acquisti mentre per quanto riguarda il fronte cessioni non dovrebbero esserci novità. Il direttore sportivo Colaccioppo, in accordo con il presidente Angelucci, ha ribadito che senza offerte appetibili non lascerà partire i gioiellini della squadra. Al momento sulla scrivania ci sono delle offerte, ma non sono quelle che la dirigenza frentana si aspetta.

GIULIANOVA – Entro pochi giorni, il liquidatore dell’Aquila Calcio Spa, Fabio Alessandroni, provvederà a liberare Augusto Gentilini dal rapporto contrattuale con la società che non si è iscritta al prossimo campionato di serie C2. Subito dopo, il Giulianova lo annuncerà ufficialmente come nuovo allenatore. Per il resto, in settimana il direttore sportivo Lupo volerà a Milano per cercare prima di tutto di piazzare i giocatori dagli ingaggi più onerosi, per cercare poi qualche comproprietà di giovani interessanti dai club maggiori.

BARI – In casa pugliese ci si rimbocca le maniche: il mercato dovrà costruire una squadra per il pronto rilancio. Ancora da riempire la casellina dell`allenatore: problemi per Papadopulo, che sta incontrando difficoltà nella sua risoluzione del contratto con il Siena. Se la situazione non dovesse sbloccarsi, sono pronti Ivo Iaconi e Alberto Cavasin, che tornerebbe in Puglia dopo l`esperienza a Lecce. interessa Bonetto, quest`anno a Empoli ma della Juve.

FOGGIA – Il nuovo tecnico Giuseppe Giannini questa mattina ha incontrato i calciatori del Foggia per conoscerli e valutare se potranno fare parte del nuovo Foggia targato Coccimiglio-Giannini. Quasi tutti i giocatori hanno espresso il loro desiderio di vestire ancora la casacca rossonera.
Reso noto intanto che la preparazione in vista del campionato si svolgerà in quel di Spoleto.

notizie tratte dai siti tuttalac.it, datasport.it e foggiacalciomania.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)