Il Summer Festival è ormai da alcuni anni uno dei rarissimi momenti in cui riescono a convivere musica e gente giovane. Gli eventi organizzati dalle amministrazioni locali non sono in grado di movimentare il clima piceno, che al di là degli eventi metereologici si sta raffreddando sempre di più.

La scarsa presenza di turisti è almeno in parte giustificata da una limitata offerta di servizi, perché se è vero che S. Benedetto propone un turismo fatto per le famiglie, è pur vero che i giovani di casa nostra “emigrano? verso più fortunosi e movimentati lidi. Ed è per questo motivo che il Summer Festival genera attesa ed aspettative: perché per la prima volta, sono gli artisti ad avvicinarsi alle nostra terra, e non i giovani ad allontanarsene per poter vivere una serata diversa.

Quest’anno sono tre le amministrazioni comunali che partecipano insieme alla cooperativa CLG all’organizzazione della manifestazione: Ripatransone, capofila dell’evento, Offida, unitasi lo scorso anno, e Grottammare. Ma dall’unione di queste tre forze ci sia spettava forse qualcosa in più, considerando che un paio di anni fa, quando ancora “lavorava? da sola, Ripatransone aveva messo in cartellone band di grande richiamo come i 99 Posse o i Subsonica.

E nell’attesa di un evento così importante si fa fatica ad accontentarsi dei Sud Sound System, The Wailers e Roy Paci, artisti di prestigio ma già noti ai frequentatori del Summer Festival per le loro esibizioni nelle precedenti edizioni della manifestazione. La novità di quest’anno consiste esclusivamente nei due concerti gratuiti che si terranno in spiaggia a Grottammare e alla corte Medioevale a Ripatransone.

Nonostante la sinergia comunale ciò che in questa edizione manca è forse lo scalpore e l’entusiasmo che certi giovani artisti portano con sé, sebbene si cerchi di rimediare almeno in parte con Caparezza, protagonista del tormentone primaverile “Sono fuori dal tunnel?. Quello che sicuramente non mancherà sarà comunque la voglia di stare insieme e di divertirsi ascoltando buona musica. All’interno delle aree adibite a concerto ci saranno stand gastronomici che ristoreranno gli animi accaldati degli spettatori. L’atmosfera è delle migliori e non mancheranno occasioni per conoscere tanta gente. Al di là delle partecipazioni più o meno conosciute, il Summer Festival resta un’esperienza unica nella nostra zona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 270 volte, 1 oggi)