Le concentrazioni di biossido di azoto e di monossido di carbonio sono risultate al di sotto dei limiti di legge. Per quanto riguarda le polveri sottili PM 10, la nota a firma del dr. Roberto Fausti, dirigente del servizio della Provincia rende noto che ”in un solo giorno sono risultate maggiori del valore limite di 24 ore per la protezione della salute umana (50 microgrammi per metro cubo) ma inferiori al margine di tolleranza stabilito per l’anno 2004 (55 microgrammi per metro cubo)”.

Le concentrazioni di ozono “non hanno mai superato il livello di attenzione e di allarme… tuttavia per una volta è stato superato il valore limite per la protezione della vegetazione stabilito il 65 microgrammi per metro cubo calcolato come media giornaliera”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)