PESARO. Silenzio intorno alla brutta situazione societaria, le cose certe sono che oggi si sapranno come andranno a finire le compropietà di Martini, Galeri e Crocetti. Dalle indiscrezioni per il primo si prospetta che rimarrà a San Benedetto, per i il secondo un futuro a Pesaro, per il terzo le due società sono alle buste. Lunedi e Martedi la società dovrebbe incontrare i giocatori in sede per la questione delle liberatorie. Andrea Fabbrucci.

SORA – Finalmente una schiarita in casa Sora.
C’è stata ieri sera l’assemblea straordinaria della società che ha deliberato un aumento di capitale di circa 2 milioni di euro. La mossa si è resa necessaria per far fronte alle prossime scadenze: pagamento di debiti vari verso i tesserati e verso l’Erario e per garantire l’iscrizione al prossimo campionato di C1, oltre che procedere al rinforzamento della squadra.
Adesso bisognerà passare alla pratica, ovvero al momento in cui nuovi soci interessati immettano questo denaro fresco entrando a far parte del sodalizio bianconero. Si parla di Rosettano Navarra (impegnato anche in una trattativa con il Pescara) e di vari imprenditori locali che formerebbero una cordata. Il tutto sotto la regia del Municipio, il cui consiglio si riunirà lunedì prossimo proprio per esaminare la faccenda.
Intanto sul fronte squadra tutto fermo: acquisti, cessioni, conferma di mister Capuano o meno. Il 30 scadranno i contratti. L’ora della verità si avvicina. Speriamo anche quella della chiarezza. I tifosi ne hanno bisogno.

VITERBO – Ufficializzata nella conferenza stampa di oggi l’ingresso nella Viterbese del Gruppo SOGEFI, rappresentato da Renato Sansone e Francesco Greco.
Fabrizio Capucci, che mantiene una quota di minoranza, rimane presidente in carica e collaborerà con la nuova proprietà, chiedendo il ripescaggio in serie B.

ACIREALE – Il passaggio di mano dell’Acireale è vicino a concretizzarsi. Pulvirenti vuole vendere, la cordata di imprenditori siciliani che si è fatta avanti vuole comprare. Bisogna solo raggiungere l’intesa economica. La cifra ruoterà attorno ai 3 milioni, euro più euro meno. L’amministratore delegato del club, Pietro Lo Monaco, medierà il passaggio di consegne e potrebbe restare all’interno del club come figura carismatica. Capitolo calciomercato: sei giocatori si sono del Catania. Si tratta del portiere Ciro Polito, dei difensori Lo Monaco, Suriano e Paschetta, del centrocampista Anastasi e infine della punta Orazio Russo. In precedenza erano stati ceduti Campofranco al Melfi e Mastrolilli al Benevento.

VITTORIA – Si riparte da Nevio Orlandi. Dopo che il tecnico ha firmato un biennale con la società biancorossa (con clausola che prevede la rescissione in caso di retrocessione), la società si sta muovendo per consegnare nelle mani del tecnico della promozione una rosa altamente competitiva. Saranno confermati molti dei protagonisti della fantastica cavalcata della scorsa stagione. Dovrebbe essere ceduto invece Clemente, sul quale si è fiondata la Triestina da sempre attenta al mercato della C. Al suo posto, è pronto ad arrivare Mastrolilli, che il Benevento ha riscattato dall’Acireale. Il direttore sportivo Sotera cerca inoltre un paio di difensori ed un portiere: dopo la grande stagione, Petrocco ha offerte di categoria superiore. La società intanto si è già adoperata per la prossima campagna abbonamenti. Questi i prezzi: Tribuna A Vip Sostenitori 1000€, Tribuna Vip 550€, Tribuna Laterale 400€, Tribuna B (in costruzione) 250€, Curva 150€..

GIULIANOVA – Restano distanti D’Arrigo e Quartiglia. Distanti sulla cifra del contratto: il presidente è pronto ad un altro ridimensionamento dopo quello operato durante la scorsa estate, ed il tecnico della salvezza non sembra disposto a ridursi l’ingaggio o a contare su una rosa ancora più ridimensionata. Se il matrimonio dovesse interrompersi, Quartiglia sarebbe pronto a proporre un biennale ad Augusto Gentilini, tecnico che nelle ultime tre stagioni ha guidato L’Aquila salvandola due volte su tre. Confermato ufficialmente il direttore sportivo Lupo, ancora impegnato a Milano per l’apertura delle buste.

CHIETI – E’ in fermento Chieti. Per il ballottaggio in programma domenica, per il futuro della squadra, per quello della società e soprattutto per il destino che attende il calcio nella città teatina. Il tutto dovrà risolversi entro la prossima settimana. Le liberatorie sono state quasi tutte raccolte, ma il passaggio di consegne sembra un passaggio ineludibile per la sopravvivenza del club. La lotta senza quartiere fra Buccilli e la tifoseria neroverde non spinge l’attuale presidente ad andare avanti. L’auspicio di tutti, per il futuro del Chieti, è che presto si trovi una soluzione al fine di non rendere drammatico il futuro del calcio nella cittadina abruzzese. Picciotti tenterà l’ultimo assalto proprio dopo la tornata riguardante il ballottaggio.

FOGGIA – Anche il secondo appuntamento dinanzi alla FIGC è andato a vuoto: il Foggia riceve un altro no dalla Federazione. Stavolta, la motivazione sarebbe legata all’insufficiente documentazione volta all’affiliazione dell’US Foggia alla FIGC. Il tempo è tiranno, entro il 30 giugno dovranno essere presentati alcuni certificati del tribunale ed altri documenti che attestino la bontà dell’operazione condotta da patron Coccimiglio. Che, deluso per la risposte che sta ottenendo dal Palazzo, si è lasciato scappare: “Siamo a posto. Se il giorno 30 non ci dovessero riconoscere l’affiliazione, presenteremo subito ricorso”. In ogni caso, la scadenza ultima resta quella del 27 luglio. O meglio, il giorno della verità: in quella data, Foggia e i foggiani sapranno a quale campionato dovranno partecipare. Al momento, resta molto difficile che i rossoneri possano conservare la categoria.

BARI – Vincenzo Matarrese potrebbe nuovamente rivestire la carica di presidente del club pugliese. Il n°1 dei `galletti`, intenzionato a passare la mano al figlio Salvatore, dovrebbe tornare sui suoi passi in caso di ripescaggio della squadra. Se il Bari verrà iscritto al campionato cadetto, al posto di un Napoli sull`orlo del fallimento, Matarrese ritornerà ad occupare la sua poltrona. Si attende ora il 12 luglio, giorno dell`iscrizione ai campionati.

notizie estrapolate dai siti www.tuttalac.it e www.datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 123 volte, 1 oggi)